Convegno all’Eur sull’architettura “Visioni monumentali”

Il 30 novembre presso l’Archivio di Stato, organizzato da Eur Spa
di Francesca Costantino - 26 Novembre 2007

Il 30 novembre prossimo Eur Spa ha promosso il convegno sull’architettura “Visioni monumentali”. L’incontro si terrà presso l’Archivio di Stato all’Eur e sarà un’occasione per discutere dello sviluppo urbano di Roma che si estenderà in particolare verso il Municipio XII. Il convegno sarà una sorta di “tavola rotonda” dove emergeranno i temi dell’architettura moderna e futura, grazie alla partecipazione di giornalisti, docenti di architettura e ingegneri i cui interventi si alterneranno come in una sorta di “talk show”.

L’Eur sarà presentato quindi come “possibile centro alternativo della capitale”, anche grazie alla monumentalità degli edifici che lo caratterizzano. In previsione, inoltre, il quartiere sarà dotato di edifici che, secondo Eur Spa avranno “caratteristiche urbanistiche, architettoniche e formali ad alta progettazione”. Uno su tutti: la “Nuvola” di Massimiliano Fuksas. 

"Partendo dal valore necessario della sostenibilità come base progettuale dello sviluppo urbano – ha riferito Eur Spa – si analizzerà in che termini e con che urgenza innestare su questo i valori di comunicazione dei volumi architettonici, che potranno così essere protagonisti nel dialogo tra forma e funzione esaltando il ruolo dell‘Eur come faro turistico e commerciale".
Il Centro Congressi progettato da Fuksas, infatti, dialogherà con l’altro futuro fiore all’occhiello: la “Scatola di Vetro” di Renzo Piano. Questa struttura sorgerà di fronte la “Nuvola” e, anche grazie alla stessa altezza dei due edifici, ci sarà una continuità spaziale e visiva tra i due edifici. Lo stesso materiale di rivestimento progettato dai due architetti avrà l’effetto di dare luminosità a viale Europa. Il nuovo Centro Congressi sarà infatti racchiuso in una teca trasparente che darà l’idea di sospensione della struttura a nuvola interna. Renzo Piano ha invece voluto che l’edificio risultasse dall’esterno come una “scatola di vetro”.
La contrapposizione con l’edificio attuale, la torre dell’ex Ministero delle Finanze appare quindi evidente.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti