Fermo il restauro del fontanile di via Aurelia 791. Perché?

Nel cartello informativo del cantiere la data d’inizio lavori è il 26 giugno 2009 e il tempo previsto per la loro ultimazione è fissato in 120 giorni lavorativi
di Franco Leggeri - 2 Novembre 2009

A che punto è il restauro del fontanile di via Aurelia 791? 

Il fontanile, che si trova sulla confluenza dell’Aurelia Antica con la Nuova Aurelia, fu costruito nel 1907 ed è alimentato dall’acquedotto Paolo. Ha servito per anni gli abitanti dell’Agro Romano, quando qui era zona agricola e la via Aurelia era transitata con calessi e carri da e per la Città di Roma. I romani hanno sempre mantenuto l’abitudine di attingere “la fresca acqua” anche in tempi recenti e si potevano vedere macchine parcheggiate e le persone armate di taniche di plastica che facevano la fila in attesa del loro turno.

Negli ultimi 10 anni il fontanile era in uno stato pietoso e di abbandono, ma nel 2009 veniva stanziato un fondo di 50 mila Euro per finanziare il suo restauro. Il progetto fu approvato e concordato dall’Ufficio Tecnico e la Soprintendenza ai Beni Culturali.

Nel giugno scorso il lavoro è stato assegnato alla Ditta Marano Romana Edili S.r.L. ed è stato nominato direttore dei Lavori l’arch. M. Zelinotti. La Ditta ha provveduto a recintare l’area di cantiere con una palizzata con su apposta la segnaletica a norma. Tra la segnaletica c’è la tabella di cantiere che informa i cittadini dei lavori in esecuzione. Leggiamo nel cartello informativo che la data d’inizio lavori è è il 26/06/2009 e il tempo previsto per la loro ultimazione è stato fissato in 120 gg. lavorativi.

Oggi 1° novembre 2009 il cantiere è fermo; l’unica opera visibile è la recinzione, ma del restauro nulla è stato fatto, come da documentazione fotografica. I cittadini si chiedono: ”Ma per quali motivi i lavori non procedono?”.

Segnaliamo che le componenti in marmo del fontanile sono  poggiate e accatastate alla rinfusa, con il rischio di essere irrimediabilmente compromesse se qualcuno o qualcosa ne provocasse la caduta accidentale. Per riavere il fontanile si dovranno aspettare le prossime elezioni? Le più vicine sono quelle regionali del marzo2010. Il finanziamento dell’opera di restauro è fatto con soldi pubblici e, quindi, con soldi che provengono dalle nostre tasse.

Amministratori svegliatevi fate eseguire il restauro e ridateci il nostro fontanile.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti