Firmata ordinanza contro eventi e manifestazioni a Fontana di Trevi

Enzo Luciani - 4 Ottobre 2011

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha firmato ieri un’ordinanza in cui si vieta ai Responsabili degli Uffici e Servizi dell’Amministrazione Capitolina di procedere al rilascio di concessioni di suolo pubblico per eventi e manifestazioni da svolgersi nell’area di Piazza Navona e della Fontana di Trevi. Il divieto, che è in vigore da oggi 4 ottobre fino al 31 dicembre 2011.

La decisione è stata presa, dopo i recenti atti vandalici contro la fontana del Moro e la fontana di Trevi, per tutelare il patrimonio pubblico della Città di Roma, e in special modo quello artistico e monumentale del Centro Storico dichiarato “patrimonio dell’umanità” dall’UNESCO. In allegato il testo completo dell’ordinanza.

Il divieto non si applica al “Mercatino di Natale e Festa della Befana” in Piazza Navona; all’esercizio di professioni artistiche regolamentate (pittori, ritrattisti, caricaturisti ed artisti di strada) in Piazza Navona; all’esercizio della professione degli artisti di strada in Piazza Fontana di Trevi; alle riprese cinematografiche e televisive; ad eventi e/o manifestazioni promossi ed organizzati dall’Amministrazione Capitolina, in ragione della loro insita rilevanza pubblica.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti