Hi-Roma, inizia la rivoluzione Wi-Fi: 500 hot spot in 2 anni

Presentato il 30 luglio il “Piano Innovazione” finanziato dalla Provincia
di Emiliana Costa - 31 Luglio 2008

Roma viaggia su banda larga. L’Amministrazione provinciale romana ha presentato il 30 luglio “Piano Innovazione”, un progetto ambizioso che prevede lo stanziamento di sette milioni di euro nei prossimi cinque anni, permettendo l’accesso alla banda larga a tutti i cittadini dei comuni della Provincia. Gli effetti del piano saranno visibili già entro la fine del 2008.
Tre i punti principali: realizzazione di 40 nuovi hot spot Wi-Fi gratuiti nelle principali aree pubbliche del territorio provinciale entro il 2008 e almeno 500 entro il 2010, diffusione della banda larga nelle zone che ne sono ancora sprovviste e l’apertura di 50 centri di creatività e innovazione sul territorio.

Ma Piano Innovazione non è il primo progetto di copertura Wi-Fi del territorio. “Non vogliamo entrare in competizione con gli altri servizi simili, anzi faremo da ago e filo tra le diverse realtà che non si parlano – ha dichiarato Nicola Zingaretti, presidente della Provincia – La libertà di accesso alle nuove tecnologie è un segno di democrazia. Non può rimanere appannaggio di una cultura elitaria”.

Il Wi-Fi della provincia garantirà l’accesso anche alle reti dell’amministrazione e soprattutto a quelle dei quattro atenei pubblici di Roma: La Sapienza, Tor Vergata, Roma Tre e Iusm (istituto universitario di scienze motorie). Gli hot spot verranno installati in tutti e 120 i comuni della provincia di Roma: 1 o 2 per ognuno dei 50 comuni con meno di 3mila abitanti, 2 o 3 per i 30 comuni con meno di 10mila abitanti e una media di 5 per gli altri 40 comuni maggiori.

Fresco Market
Fresco Market

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti