Categorie: Ambiente Degrado
Municipi: | Quartiere:

I cassonetti nel V Municipio o non li svuotano o li eliminano

Accade nel tratto di via dei Castani tratto Faggi p.za dei Gerani dopo i lavori per sottoservizi
Ci risiamo. Roma è di nuovo in apnea a causa della mancata raccolta dei rifiuti.
I perché di questa situazione sono più di uno e vanno dalla carenza dei TMB, quasi tutti andati a fuoco o non utilizzati, alla mancanza di un sito dove conferirli dopo la chiusura quasi totale di Malagrotta e non ultimo anche l’annullamento della gara d’appalto per l’acquisto dei nuovi automezzi. E questo con officine con carenza di organico e quindi incapace a fare una corretta manutenzione del vetusto autoparco della municipalizzata.
Un cocktail di negatività che stanno nuovamente soffocando la città rendendo l’aria irrespirabile e i marciapiedi intransitabili.
Infine, ma non da ultimo, sul territorio si paga anche lo stato stesso dei cassonetti, rotti, non funzionanti e posizionati spesso in modi che non soddisfano la cittadinanza. Inoltre, come nel caso di via dei Castani, dove erano stati spostati a causa di lavori per la sistemazione di sottoservizi e che non sono ancora conclusi e non sono tornati al loro posto in quanto il V Municipio ha deciso di modificare gli stalli di sosta per le auto da raso a pettine, con la conseguente eliminazione dei cassonetti in quel tratto di via dei Castani.
Cosa che sta creando non pochi problemi ai residenti. Ama ha lasciato in quel tratto e per di più sul marciapiede due campane per la raccolta del vetro le quali per essere svuotate dovranno necessariamente sorvolare pericolosamente sulle auto in sosta.
In questo articolo, le foto riprese da Google Hearth dove si mostra il posizionamento dei cassonetti prima dei lavori e un breve video dove si evidenziano le difficoltà per conferire i rifiuti in quel tratto di via dei Castani.
Il VIDEO
https://youtu.be/ehwY8YrKwgc

Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento