Il V municipio lancia l’allarme emergenza rifiuti

Dall'Ama servono risposte immediate. Legittime le richieste dei Comitati di ridurre la Tassa per i rifiuti

“L’emergenza rifiuti nel Municipio V prosegue da settimane, come certificato anche da ARPA Lazio e ASL, senza risposte all’altezza della crisi da parte di AMA S.p.A., che fa pagare a caro prezzo la scarsa capacità organizzativa e di programmazione alla cittadinanza e agli operatori dell’azienda, costretti a raccogliere tonnellate di rifiuti a mano a poco meno di quaranta gradi.

E’ assurdo nel 2023 finire nella situazione in cui ci troviamo per la mancata manutenzione dei mezzi utilizzati per la raccolta stradale dei rifiuti; auspichiamo da parte dei vertici dell’azienda un’assunzione di responsabilità, risposte immediate e un piano di pulizia e sanificazione del territorio, di cui anche il sindaco Roberto Gualtieri e l’assessora Sabrina Alfonsi – impegnati fin dal primo giorno sulle questioni legate al ciclo dei rifiuti e al rilancio di AMA, con l’adozione del Piano rifiuti e del Piano industriale dell’azienda – devono farsi carico.

Ciò che vediamo ogni giorno tra le nostre strade e le immagini che riceviamo sono allarmanti; arrivati a questo punto, la richiesta di riduzione della Tassa per i rifiuti – avanzata da alcuni comitati di quartieri per il mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti – è più che legittima”.

Così in una nota dell’11 luglio 2023 il presidente del Municipio Roma V Mauro Caliste e l’assessore Edoardo Annucci.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento