‘Il viaggio del brigante’ alla rassegna Lungo il Tevere Roma

Lo spettacolo il 17 luglio al Teatro a Ripa
di Giulia Ricci - 15 Luglio 2011

L’Associazione Culturle UnAmletoditroppo darà vita alle ore 21,30 del 17 luglio 2011 allo spettacolo "Il viaggio del brigante" al Teatro a Ripa nella rassegna Lungo il Tevere Roma, banchina lungoTevere Ripa, discesa ponte Garibaldi o ponte Palatino (www.lungoiltevereroma.it). L’ingresso è libero

Regìa e drammaturgìa Antonio Lanera Direzione musicale e arrangiamenti La ‘Ntisa Stesa. Ideazione spazio scenico Massimo Romanazzi con Antonio Lanera, Stefano Donegà: voce e chitarre
Antonella Giallatini: voce e tamburi a cornice, Simonetta Imperiali: zarb, daff, Isabella Mangani: voce, Sara Marchesi: voce.

Un gruppo di musici, prestati alla marineria in virtù di chissà quale improbabile destino, sono capitanati da un ex brigante a bordo di un vascello in navigazione senza una rotta precisa.
“Ecco ch’ ‘rè a storia: Nu’ mare ‘e fatt ‘e niente! Ed ecco che simme nuje: Marinare e varcajuol ‘ngoppa a stu mare ‘e fatte ‘e niente!” Il mare come metafora dell’inevitabile spaesamento dell’individuo di fronte al flusso vorticoso e inarrestabile della Storia.Su questo mare di “storiucole” scivola la nave del Capitano e del suo improbabile equipaggio.
Incalzato dalle domande e dalla musica, il Capitano declina al passato il racconto della sua “storiucola” di brigante in fuga, braccato dall’esercito savoiardo. Una fuga a sud che dapprima
lo aveva indotto a cercare un imbarco di fortuna a Napoli per poi, sbarcato in Calabria, unirsi ad una carovana di zingari e dopo aver attraversato le terre lucane giungere a Galatina nel
Salento proprio nel giorno della festa di San Paolo:santo patrono del paese.
Canti e musiche della tradizione popolare del meridione definiscono la colonna sonora e le coordinate geografiche di questo racconto in mare.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti