Indignati, Santori (Pdl): I numeri della vergogna. Risposte subito

Il presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale: nei giorni scorsi avevo chiesto controlli preventivi e da oltre 1 anno una regolamentazione sui cortei
Enzo Luciani - 16 Ottobre 2011

"Gli indignati hanno manifestato in tutto il mondo e in nessun’altra città si è scatenata la violenza vista a Roma. Eppure le persone arrestate sono solo 12, che visti i precedenti potrebbero rimanere in carcere anche solo 24 ore. Solo a New York gli arrestati sono stati 74, e non è stato devastato nemmeno un tavolino.
Dopo il delirio di ieri, con danni superiori al milione di euro, più di 100 feriti, tra cui numerosi appartenenti alle forze dell’ordine, possono essere 12 gli arresti?
Questi sono i numeri della vergogna. Vogliamo maggiore chiarezza e ci aspettiamo una risposta seria e immediata dal ministro dell’Interno Maroni e dal prefetto di Roma Pecoraro.
Questi vigliacchi e delinquenti frequentano i centri sociali e luoghi già conosciuti agli organi inquirenti spesso occupati illegalmente ma divenute vere e proprie zone franche tollerate da tutte le istituzioni. Guideremo l’indignazione dei romani per ottenere fino all’ultimo centesimo dei danni calcolati e li chiederemo ai responsabili materiali e morali e a chi ha sottovalutato la portata della manifestazione" lo dichiara Fabrizio Santori, presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale, che nei giorni scorsi aveva chiesto controlli preventivi e da oltre 1 anno una regolamentazione sui cortei. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti