Municipi: | Quartiere:

It’s a miracle your life, al Museo Nena

Workshop artistico-musicale con Letizia Lucchesi ed Emanuele Rizzo, mercoledì 27 settembre 2023, alle ore 18,30

Mercoledì 27 settembre 2023, alle ore 18,30 presso Fidia – Museo Nena in via E. D’Onofrio 35 – a Colli Aniene It’s a miracle your life, Workshop artistico-musicale con Letizia Lucchesi Piano e voce ed Emanuele Rizzo Organo Hammond. 

Ingresso libero e gratuito – prenotazioni c/o luigimatteo@yahoo.it

Letizia Lucchesi laureata in giurisprudenza presso l’Università “La sapienza” di Roma, in ambito musicale si è formata inizialmente studiando contrabbasso, armonia e improvvisazione jazz con Bruno Tommaso. Ha quindi esordito nel campo del jazz come contrabbassista esibendosi nei jazzclub della capitale ed effettuando registrazioni per Canale 5 e per la Rai TV, tra cui la trasmissione “Di jazz in jazz” con Franco Cerri e l’Orchestra della Rai di Milano (Rai Uno). Contemporaneamente ha studiato pianoforte e arrangiamento per big band con Marco Tiso, Aldo Iosue e Mario Corvini. In seguito si è diplomata in canto presso il Conservatorio di Pescara sotto la guida di Lucia Vinardi e ha continuato ad approfondire gli studi con Franco D’Andrea, Sal Nistico, Mark Murphy, David Hykes. E’ stata vocalist per molti anni della big band “Federico II di Svevia”, formazione che diventerà in seguito l’ orchestra residente del Parco della Musica (PMJO) e della “Sunrise orchestra” diretta da Alberto Corvini. Ha lavorato anche nel campo della musica contemporanea. Ha composto le musiche di scena di numerosi spettacoli teatrali, tra cui “Autosacramental”, ”Il viaggio”, “Momo”, “Mastro Titta”. Docente di canto jazz in alcune delle principali scuole di musica della capitale, è stata inoltre titolare, su incarico del Ministero della pubblica istruzione, di un corso sperimentale di teatro musicale all’interno degli Istituti penitenziari della capitale, realizzando numerosi spettacoli, interpretati dagli allievi del corso, dei quali ha curato testo, regia e parte musicale. Tra questi “George Gershwin Story“, biografia in musica del grande musicista statunitense, per il quale ha ricevuto anche un encomio scritto dall’allora ministro della giustizia Giovanni Conso. Ha collaborato con alcuni tra i migliori jazzisti italiani: Bruno Tommaso, Aldo Bassi, Claudio e Mario Corvini, Massimo Pirone, Riccardo Fassi, Daniele Tittarelli, Ettore Fioravanti Francesco Puglisi, Dario Rosciglione e molti altri. Il suo ultimo lavoro discografico è l’album “It’s a miracle your life” (AlfaMusic) contenente per lo più brani di sua composizione (due dei quali da lei arrangiati per la Big Band Roma Jazz Ensemble) nel quale si è avvalsa della collaborazione di musicisti del calibro di Maurizio Giammarco, Pino Jodice, Luca Pirozzi, Pietro Iodice e che è stato presentato con successo presso lo storico jazzclub Alexanderplatz di Eugenio Rubei, a Spoleto nell’ambito del Festival dei due mondi, a Roma nelle sale del Campidoglio. Svolge parallelamente attività di pittrice ritrattista e illustratrice di riviste e libri (“Gusci di noce sul Fiume Giallo”, “Iniziazione e magia nei giochi dell’infanzia”).

Emanuele Rizzo, pianista e compositore si è diplomato con lode in pianoforte classico e jazz presso il conservatorio di S.Cecilia sotto la guida dei maestri Danilo Rea e Paolo Damiani. In seguito presso lo stesso Conservatorio ha conseguito il diploma in arrangiamento jazz. Dopo un’esperienza come studente Erasmus presso il Conservatorio Robert Schumann di Dusseldorf e il Conservatorio di Den Haag (Olanda) ha ottenuto la cattedra di docente di Educazione musicale come titolare e ha iniziato la sua attività concertistica. Oltre a svolgere il ruolo di organista presso la basilica di Sant’Anna a via Merulana, ha tenuto concerti jazz presso importanti location della capitale come Auditorium Parco della musica, Casa del jazz, Auditorium di Santa Cecilia, Alexanderplatz, Gregory’s jazz club, Black market, Hotel Saint Regis e molti altri. All’estero si è esibito presso i Jazz Club di Den Haag (l’Aja – Olanda): Murphy’s law, Jekke Keit, Festival jazz on the boat, Regentes Festival. Ha tenuto concerti per l’Ambasciata italiana presso gli Emirati Arabi Uniti con l’orchestra di Mark Zitti. Con il quartetto di Manuela Mameli ha suonato per un lungo periodo in Cina, presso il Jazz Club “JZ ” di Hang Zhou. Ha preso parte a prestigiose rassegne quali Umbria Jazz, Festival dei due mondi di Spoleto, Jazz in Montalcino (con “The king of swing” Emanuele Urso). Recentemente ha inciso l’album. “Looking at Michel”, omaggio al grande Michel Petrucciani, che ha realizzato con il Blue Monday Trio (Giuseppe Civiletti basso e Giampaolo Scatozza batteria).


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento