L’Atac spia l’Atac

Alcune agenzie investigative spiano i dipendenti dell’Atac
di Gloria Pernarella - 10 Ottobre 2008

L’Atac, agenzia per la mobilità del comune di Roma, spiata dall’azienda stessa. Questo è quanto si è saputo il 10 ottobre, sulla società di servizio pubblico. Proprio l’azienda in questione si è servita di società investigative per spiare e controllare i propri dipendenti con telecamere, microspie e, incredibile, con telefoni cellulari appositamente forniti ai dipendenti.

Rapporti, schede tecniche e tabulati, sono finiti oggi sotto gli occhi della Procura di Roma che sta valutando diverse questioni. Il sindaco, Gianni Alemanno, ha dichiarato di aver parlato con l’assessore ai trasporti Sergio Marchi, pregandolo di risolvere la questione nel minor tempo possibile.

Può darsi, quindi, che vi siano ripercussioni sui dipendenti dell’Atac e che siano state scoperte vicende finora sconosciute e soltanto sospettate. Il sindaco di Roma promette che qualora venissero alla luce gravi fatti, prenderà immediatamente provvedimenti adeguati.

Fresco Market
Fresco Market

Incredulità e paura tra i dipendenti del servizio pubblico, che sono in attesa di conoscere il proprio futuro lavorativo. Si pensa che nessuno di loro avesse mai minimamente immaginato cosa stava per accadere.

Nei prossimi giorni verranno forse alla luce tutti i dettagli.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti