Lavori in corso per nuovi spazi urbani a Monteverde Nuovo

Riqualificazione di parchi e aree verdi
di Francesca Romana Antonini - 31 Maggio 2008

Passeggiando per Monteverde Nuovo nel XVI Municipio di Roma, non possono di certo passare inosservati i vari lavori in corso che il Comune sta portando avanti sul territorio, alcuni iniziati nel 2007 ed altri completati da poco.

Parlando dei lavori ultimati, si possono citare i giardinetti di Piazza Forlanini, la cui riqualificazione iniziata nel 2007, per la costruzione di box sotterranei, si è conclusa ad inizio 2008. Ad oggi i giardini sono sempre affollati di bambini che giocano nell’area creata per loro con scivolo e tanti altri giochi. L’area è stata delimitata da una staccionata di legno così i rispettivi genitori possono rilassarsi sulle panchine. E’ stata creata anche una strada pavimentata e nel resto del giardino sono rimasti i secolari alberi che erano già presenti.

Spostandoci sulla Circonvallazione Gianicolense, incontriamo il giardino di Largo Ravizza. Il Municipio aveva stanziato per i lavori, che dovevano terminare ad aprile 2008, un milione e 200 mila euro. «Questo spazio verde, di circa 6.700 metri quadri, attualmente versa in un alto stato di degrado e abbandono che si presta ad essere mal frequentato e vittima di atti vandalici, soprattutto di notte» – così affermava il presidente del Municipio Roma XVI, Fabio Bellini «La sua riqualificazione donerà al quartiere un salotto la cui cura sarà data in gestione agli stessi operatori commerciali che v’insedieranno le loro attività ludico-ricreative. I tre concessionari presenti nel giardino avranno infatti il compito di pulirlo, di aprire e chiudere i cancelli e di gestire la toilette pubblica dell’area del punto ristoro. Saranno anche restaurate l’edicola sacra e la lapide dedicata a Maurizio Di Leo, tipografo assassinato dai Nar nel 1980».

Nel centro della piazza ci sarà sempre la preziosa “Fontana dei delfini” del XVII secolo restaurata. Saranno installati nuovi giochi, creata un’area per i cani, opportunamente recintata e sicura, un punto ristoro ed un nuovo impianto di illuminazione a risparmio energetico.

Una curiosità interessante, soprattutto per i bambini, sarà la grande scacchiera formata da piastre quadrate bicolore che consentirà di svolgere numerosi giochi tradizionali, come il gioco del filetto con quattro cantoni e il gioco della campana o creati a nuovo,

Un altra area verde considerevole come estensione si trova tra due strade quasi parallele, via Tarra e via Raffaele Battistini, che passano ai suoi lati. Il terreno scende da Via Tarra verso Via Battistini con un dislivello di circa 10 metri. All’ interno dell’ area è presente un casale da restaurare, destinato dal Municipio XVI a scuola per l’ infanzia, che un tempo ero collegato al terreno e alla antica vigna dal vicolo di Val Tellina, tuttora esistente a monte e a valle dell’area.

Il progetto in corso prevede la riapertura del vicolo di Val Tellina, come percorso pedonale e l’accesso lungo via Tarra sarà mediato da una zona pavimentata, una piazza, che fa da ingresso e protezione alla parte verde. Quest’ area è delimitata da un filare di Aceri lungo via Tarra e da un pergolato in ferro a ridosso del casale. I materiali scelti per realizzare gli elementi costruiti sono quelli tipicamente romani, le pietre, travertino, tufo e peperino.

La piazza di ingresso da via Battistini è pensata come un luogo in cui fermarsi anche solo percorrendo la via. E’ previsto un ampliamento del parcheggio esistente arretrando il marciapiede quel tanto necessario per una sistemazione a pettine e con una gradinata sempre da via Battistini che permetterà di accederà facilmente alle diverse aree del giardino.

Tante altre opere sono previste per il progetto di Nuovi Spazi Urbani all’interno del quartiere


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti