Lupi ambiente e rinnovabili tra le anse del Tirino in Abruzzo dal 29 maggio al 2 giugno

L'evento è stato ideato e curato dall'Associazione W.I.G. di Roma coadiuvata dal Centro di Educazione Ambientale sul fiume Tirino.
di Massimiliano Napoli - 12 Maggio 2008

“Lupi, ambiente e rinnovabili”, progetto ideato e curato dall’Associazione W.I.G. di Roma, coadiuvata dal Centro di Educazione Ambientale sul fiume Tirino, e promosso dall’Enel, in collaborazione con la Regione Abruzzo, la Provincia di Pescara, il comune di Bussi sul Tirino e l’Ente parco dei Monti della Laga, è un percorso teorico-pratico approfondito rivolto agli studenti delle scuole medie, Enti pubblici, Università e famiglie, per la prevenzione degli incidenti con gli animali domestici. Il corso, che si svolgerà il 29 maggio, sarà tenuto da personale dell’Enel mentre per quanto riguarda le tematiche relative alla sicurezza dei bambini ed il loro rapporto con gli animali, sarà l’Associazione W.I.G. a tenerlo il giorno dopo , il 30 maggio, presso il Centro Visite sul fiume Tirino di Bussi.

Nel corso per gli Enti (29 maggio) saranno approfondite tematiche relative al fotovoltaico e all’eolico, con particolare riferimento alla direttive della Finanziaria 2008 in materia; mentre per le Università sarà proposto un percorso in parte simile, ma centrato sugli aspetti relativi alle opportunità di lavoro nel settore, aspetti tecnici e amministrativi. Peri bambini saranno invece organizzate una serie di visite ai castelli della Val Tirino, di Rocca Calascio e una visita al Castello di Cape dove avranno modo di entrare in contatto con il tema delle fonti rinnovabili.
Il "programma blu", invece, vedrà coinvolte le famiglie in percorsi escursionistici tra i più belli d’Abruzzo (dal 30 maggio al 2 giugno) alternando cultura, ambiente e natura attraverso attività didattiche e ricreative volte ad informare sugli aspetti inerenti la protezione e la salvaguardia dell’ambiente, utilizzando anche fonti rinnovabili. Il percorso sarà gestito dalla cooperativa il Bosso tramite personale qualificato e brevettato con accompagnatori di media montagna e con la partecipazione straordinaria del Nucleo Investigativo Reati in Danno agli Animali (NIRDA) del Corpo Forestale dello Stato.

Nel corso della manifestazione, inoltre, saranno presenti i cani lupo cecoslovacchi del W.I.G. e i cani lupo italiani utilizzati dalla Protezione Civile di “Canis Docet” diretta da Moreno Zamparini, che daranno dimostrazioni pratiche sull’utilizzo di questi bellissimi e intelligentissimi animali nella ricerca di superficie e in caso di calamità naturale.

L’Associazione Wolfdog Italian Group (www.wolfdogitaliangroup.it) è nata per condividere esperienze e momenti di vita tra proprietari di Cane Lupo Cecoslovacco (CLC) e chi, interessato alla razza, ne desidera approfondire la conoscenza prima di sceglierne uno quale compagno di vita.
Con il progredire delle attività sul territorio nazionale, la W.I.G. si è resa conto che poteva dare qualcosa in più sia alle persone che all’ambiente, in collaborazione con parchi regionali e nazionali, regioni e assessorati all’ambiente, centri di educazione ambientale (C.E.A.), Corpo Forestale dello Stato ma soprattutto con scuole e ragazzi che sono il futuro del nostro Paese.
Obiettivo principale è dunque diventato – raccontano i soci – formare le future generazioni, con una coscienza viva verso gli animali, la natura e l’ambiente in cui viviamo. Giardini, parchi, boschi, sono luoghi comuni dove è possibile incontrare i nostri amici a quattro zampe e il nostro “branco”. Spesso l’educazione cinofila e la conoscenza del linguaggio del cane non è a tutti nota ed è per questo motivo che W.I.G. si impegna ogni giorno a diffondere le basi delle cinofilia, organizzando stage, gite, corsi, raduni, manifestazioni, ecc. Proprio a questo scopo è stato ideato un corso cinofilo per alunni delle scuole medie, in modo da poter far comprendere a docenti, alunni e famiglie l’utilità e l’importanza di questa bellissima razza. Questo progetto – chiamato “Lupi a scuola!” – non intende infatti insegnare come condurre un cane al guinzaglio, ma piuttosto far capire ai ragazzi come ragionano e comunicano i nostri amici a quattro zampe, il valore che ogni esemplare da al “branco” e il loro senso di solidarietà e di gerarchia, in modo così da offrire un importante spunto di riflessione anche sui rapporti umani: a scuola, in famiglia, in società.

L’associazione W.I.G., inoltre, collabora con il Corpo Forestale dello Stato per prevenire e sopprimere qualsiasi forma di maltrattamento verso gli animali. La passione per gli animali e la natura è la forza di questo gruppo, che in particolar modo ama i lupi e… i cani, che altro non sono che lupi "travestiti"!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti