Massimo Inches, consigliere del II Municipio, sostiene la solidarietà di Suor Paola

Inches:"Il mio impegno sarà di far accedere Suor Paola ai contributi per gli oratori"
Enzo Luciani - 3 Aprile 2009

Massimo Inches, consigliere Pdl in II municipio, racconta la sua visita alla casa famiglia di Suor Paola in in via De’ Iacovacci 21, a Bravetta. "Ho constatato personalmente, ha dichiarato Inches – come suor Paola stia dedicando tutta la sua vita a fare del bene al prossimo; nella casa vivono 32 bambini e 4 donne mamme, che non hanno nessuno al mondo o hanno vissuto esperienze che stanno cercando di dimenticare, curati amorevolmente dalla suora. Adiacente alla casa, è riuscita a farsi costruire un campetto di calcio, con bagni e spogliatoi, grazie alla beneficenza fatta da calciatori della Lazio, privati cittadini e commercianti, regalando ai bambini un pò di gioia.
Siamo abituati a ritmi di vita frenetici, spesso non ci guardiamo nemmeno intorno per sapere come vivono altre persone, meno fortunate."
Viste le continue richieste di aiuto ed ospitalità per altri bambini e ragazze madri, Suor Paola ha deciso di costruire un’altra casa famiglia, più grande e adiacente a quella già esistente, che sarà dedicata per la maggior parte ai bambini malati. Il luogo è stato chiamato Villaggio So. Spe. Solidarietà e Speranza.
"Il mio impegno – conclude Inches – sarà di verificare presso la Regione Lazio come far accedere Suor Paola ai contributi per gli oratori, fortemente voluti dall’ex presidente Storace"


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti