Music & Co. Festival

Dal 23 ottobre al 1 novembre 2011 al Teatro Tendastrisce musica e intrattenimento
di Maria Giovanna Tarullo - 19 Ottobre 2011

Sarà la storica rock band italiana PFM (Premiata Forneria Marconi) a dare il via il prossimo 23 ottobre, presso il Teatro Tendastrice di via Giorgio Perlasca, alla manifestazione interamente dedicata alla musica ed all’intrattenimento "Music & Co. Festival".

Ben cinquemila metri quadrati a disposizione dei visitatori che potranno godere delle aree riservate loro che spaziano dal divertimento alla gastronomia, coinvolgendo anche i più piccoli, passando per la grande festa di Halloween allo spettacolare raduno delle mitiche Harley Davidson.
Ed ancora area giochi, discoteca, lezioni di salsa e tante prelibatezze, come la cioccolata lavorata e scolpita da veri maestri.

Madrina della manifestazione l’attrice Elena Presti che avrà anche il compito di presentare gli spettacoli, non solo musicali, previsti nello spazio live. Dopo il concerto antologico della PFM del 23 ottobre, proseguiranno il 26 il grande comico romano Maurizio Mattioli e "Pericolo Comico", mentre il 28 sarà la volta del "Nino Taranto Show". Ad animare la serata del 29 ottobre ci penserà Antonio Giuliani con il suo "The One Man Show… in tour", invece il 30 direttamente da Zelig Pablo e Pedro con i Ditelo Voi.

"Music & Co Festival" sosterrà l’associazione Onlus "Peter Pan" di Roma che si occupa dell’accoglienza dei bambini oncologici, donando una parte dell’incasso. L’entità della donazione sarà comunicata il primo novembre durante il gran galà finale per la premiazione del vincitore del concorso canoro "Il Festival delle Note".

Il Festival, aperto tutti i giorni: dal lunedì al venerdì dalle ore 17.00 e fino a tarda notte, sabato e domenica e festivi dalle ore 11.00, si avvale del patrocinio dell’assessorato Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma, del VII Municipio e della Uilcom.

Per ulteriori informazioni: www.teatrotendastrisce.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti