Pantano… Colpi d’estate

Dopo 18 lunghi anni di attesa (e di scherno), i lavori della nuova metropolitana escono dalla leggenda
Riceviamo e pubblichiamo - 21 Giugno 2008

LETTERA APERTA

Nell’estate del 1492 (3 agosto) Cristoforo Colombo parte da Cadice, via mare, per occidente per raggiungere l’Oriente e scopre …(12 ott. 92) l’America, il Nuovo Mondo.

Nell’estate del 2008 (dal 7 luglio) il pendolare del Casilino parte da Pantano, via terra, per sud-ovest per raggiungere il Nord (centro di Roma) per … non disturbare i lavori della “Metro C” tra Pantano e Giardinetti che inizieranno in quei giorni.

E’ un’opera prevista e finanziata dalla Legge 396 del 1990: “d4.2.8 – Lire 67miliardi e 417 milioni per Indagini e progettazioni della linea C e degli interventi connessi all’inserimento urbano delle stazioni”. Fu, questo, il primo finanziamento. L’opera venne presentata dalla Giunta Rutelli-Tocci I nel 1994 nei locali della stazione “Laurentina” della Metro B. Prime obiezioni. Tra queste, la scrivente associazione rappresentò una proposta alternativa: costruire la linea tramviaria sulla sinistra del Tevere da Ponte Milvio al Mattatoio. Tutti i presenti riscontrarono nel progetto una assurdità: comprendeva la tratta esterna, Giardinetti – Pantano, tratta che era, dal 1910, servita dal“trenino delle Laziali” (quel Roma Zagarolo Fiuggi Alatri Frosinone che, anno dopo anno, perdeva “pezzi” per ridursi al solo tratto attivo da Roma a Pantano).

Pertanto, il pendolare di Pantano, beatamente, per 18 anni, ha continuato ad usufruire di quel trenino (mentre impazziva il traffico in gomma sulla Casilina).

Dopo lunghi anni di attesa (e di scherno), i lavori della nuova metropolitana escono dalla leggenda. Allora ci siamo? Se la risposta dovesse essere “SI”, abbiamo il dovere di rispettare la dignità di quel pendolare di Pantano informandolo in maniera inequivocabile (cosa Normale negli altri Paesi della UE) sulla durata di questo suo “navigar per sud-ovest per raggiungere il Nord (centro di Roma)” e, pertanto, 

Invitiamo  qualsiasi persona che ha un minimo di “educazione alla convivenza civile” (cosa Normale negli altri Paesi della UE) ed un pizzico di rappresentanza istituzionale, e che avverta un personale obbligo civile e morale, di intervenire e far sentire la sua voce

Subito. Ora. Perché domani può essere troppo tardi.

(L’anno scorso sono terminati a Madrid i lavori del Piano Quinquennale 2003 – 2007 dell’ampliamento delle sue linee di metropolitane per un ulteriore incremento di oltre 140 km., attraverso un centinaio di cantieri tutti ben definiti dalle date di inizio e fine lavori di ogni cantiere. Uno di questi, a “Puerta del Sol”, termine stabilito: 18.5.2006; la sera del 17.5.2006 portarono via gli ultimi bandoni del cantiere. Altro mondo.)

Vito De Russis


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti