Dar Ciriola asporto

Planet Onlus, un altro obiettivo raggiunto

Con la donazione di una serie di apparecchiature sanitarie elettromedicali al reparto di Pediatria dell’Ospedale Sandro Pertini
Redazione - 11 Novembre 2013

“La donazione di una serie di apparecchiature sanitarie elettromedicali al reparto di Pediatria dell’Ospedale Sandro Pertini, avvenuta in occasione della decima edizione del Gran Gala di Planet Onlus, dimostra ancora una volta il grande impegno profuso dai tantissimi amici che sostengono una Associazione da sempre impegnata in prima linea nel Sociale”.

È quanto dichiara in una nota il Presidente Onorario dell’Associazione Planet Onlus, Avv. Francesco Figliomeni, in merito alla splendida serata benefica tenutasi sabato 9 novembre nei pressi del Lago di Castel Gandolfo che ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Consiglieri municipali e comunali oltre che del Parlamentare europeo, On. Alfredo Antoniozzi, e del Ministro per i Rapporti con il Parlamento, On. Dario Franceschini.

“Grazie ai nuovi strumenti donati da Planet Onlus – ha continuato il Fondatore di Planet Onlus – gli operatori sanitari e l’equipe medica coordinata dal Primario, Prof. Salvatore Tripodi, potranno fornire migliori risposte alla vastissima utenza di una zona particolarmente disagiata della Città con grande giovamento per i piccoli pazienti, specie quelli affetti da allergie e patologie varie”.

“Nell’attuale e purtroppo prolungato periodo di crisi economica – ha aggiunto Figliomeni – è fondamentale la meritoria opera di collaborazione prestata dai cittadini tramite le Associazioni di Volontariato con la speranza che vengano ridotti gli sprechi, specie quelli presenti nel settore sanitario oltre che in quello politico e burocratico”.

“Un ringraziamento particolare va rivolto ai tanti Volontari dell’Associazione che, sapientemente coordinati dal Direttivo e dalla Presidente Di Curzio – ha concluso il Presidente Onorario di Planet Onlus – ogni giorno danno il loro contributo per realizzare nuovi progetti di solidarietà che, grazie anche ai fondi del 5×1000, sono indirizzati verso le fasce più disagiate della popolazione”.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti