Presentata proposta di mozione nell’XI contro il disegno di legge sulla schedature dei Rom e dei Sinti

Venisse approvato la richiesta sarà di provvedere alla schedatura dell’intero Consiglio Municipale dell’XI
di Mauro Carbonaro - 7 Luglio 2008

Il gruppo dell’XI municipio formato da PD, Sinistra Arcobaleno, Lista Amici di Beppe Grillo e Lista di Pietro, con proposta di mozione, ha espresso tutto il proprio dissenso verso il disegno di legge, presentato dal Ministro degli Interni, che prevede la schedatura dei Rom e dei Sinti presenti sul territorio italiano.

Tale misura definita “odiosa ed inaccettabile, soprattutto perché rivolta ai bambini ed ai minori” è stata valutata anche in totale contrasto con la Convenzione Internazionale per i diritti del Fanciullo promulgata dall’O.N.U. nel 1989 e ratificata dallo Stato Italiano con legge n°176 del 27 maggio 1991.

I gruppi consiliari di centro sinistra hanno così valutato l’inadeguatezza della misura auspicata dal Ministro Maroni, sottolineando come l’emanazione di tale legge e l’esecuzione di essa vanifichi tutti gli sforzi di chi negli anni ha lavorato per una civile integrazione, rimandando quindi alla memoria procedure di schedatura razzista tristemente note ed utilizzate anche nel nostro paese nel secolo scorso.
Fatte così le valutazioni sul disegno di legge, il gruppo di centro sinistra dichiara espressamente che nell’eventualità che questo provvedimento venisse approvato, anche l’intero Consiglio del Municipio XI verrà schedato insieme ai Rom e ai Sinti con la rilevazione delle impronte digitali.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti