Presentati i nuovi bus blindati

Messi in sicurezza gli autisti romani all'interno delle loro cabine
di Maria Giovanna Tarullo - 28 Dicembre 2011
Abitare A Ottobre 2019

A seguito di un anno davvero difficile per la città di Roma sul fronte della sicurezza si concretizza la promessa avanzata da Roma Capitale e Atac agli autisti dei mezzi pubblici, spesso vittime di aggressioni e minaccie da parte di malintenzionati, mettendo a loro disposizione 200 autobus anti-aggressione muniti di cabine blindate.

Le nuove vetture, che andranno ad unirsi alla flotta delle 50 già in circolazione, sono state presentate lo scorso 27 dicembre 2011 alla presenza del sindaco Gianni Alemanno, dell’assessore capitolino alla Mobilità, Antonello Aurigemma e dell’amministratore delegato di Atac Carlo Tosti all’interno delle Officine Centrali Atac di via Prenestina.

L’iniziativa che rientra nel III Patto per Roma Sicura prevede la disponibilità degli autobus-anti agressione a partire dal 31 dicembre con il lancio di 178 vetture Breda Menarini da 18 metri, alle quali è stato installato un maniglione antipanico che completa la dotazione di sicurezza, trattandosi di mezzi già parzialmente cabinati e 22 Cursor Iveco da 12 metri, con nuove cabine progettate e realizzate direttamente da Atac.

Quest’ultimi sono stati dotati dall’azienda di un vano totalmente chiuso, con tanto di maniglione antipanico. Mentre per gli altri invece, onde evitare l’aumento delle cubature interne e la conseguente obbligatoria reimmatricolazione, è stato deciso di montare due modelli di cabina differenti che isolano ma non del tutto il conducente.

Come stabilito per il servizio di sorveglianza "Presenza Amica" anche i nuovi mezzi "sicuri" saranno destinate a servire le linee con alto tasso di aggressioni, ricordiamo: il "20", che transita nella zona di Tor Bella Monaca; il "60" e il "64", molto frequentati da gruppi di turisti; il "451" che percorre la Palmiro Togliatti, il "5" lungo la Prenestina e il "558" che passa per Centocelle-Cinecittà.

"La sicurezza sul fronte trasporto e mobilità è essenziale – ha dichiarato il primo cittadino Alemanno – inoltre la presenza di una cabina blindata a bordo rende più sicuri anche i passeggeri. Ringrazio Atac per lo sforzo effettuato in un momento economicamente difficile. Un’iniziativa decisiva per scongiurare eventuali aggressioni degli autisti in servizio».

«Questi nuovi autobus non vogliono essere un regalo di Natale – ha affermato l’assessore alla Mobilità di Roma Capitale Antonello Aurigemma – ma un atto dovuto da parte dell’amministrazione verso quelle persone che ogni giorno trasportano migliaia di romani a scuola o a lavoro».

L’Ad Atac Carlo Tosti annuncia che le misure per la sicurezza degli autisti e dei passeggeri dei mezzi pubblici non finiscono qui, si prevede infatti per il 2012 la consegna di 350 mezzi di tipologie differenziate ed una gara per l’acquisto di nuovi autobus sui quali i fornitori dovranno prevedere delle cabine blindate.

Inoltre Tosti ha sottolineato «era un impegno che avevamo già preso lo scorso ottobre e siamo riusciti a rispettare i tempi. Gestendo un progetto interno aziendale senza il contributo di manodopera esterna ma valorizzando le maestranze Atac».


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti