Raccolte 450 tonnellate di rifiuti ingombranti e oltre 2500 televisori

Record di affluenza per il settimo appuntamento del 2009 con la campagna "Il tuo quartiere non è una discarica" organizzata da AMA in collaborazione con il TGR Lazio
Enzo Luciani - 23 Novembre 2009

Nella mattina del 22 novembre, sono state raccolte circa 450 tonnellate di rifiuti ingombranti e speciali. Triplicato il numero dei televisori conferiti, che sono stati oltre 2500.

Moltissimi cittadini, visto il recente passaggio al digitale terrestre che ha interessato la regione Lazio, hanno approfittato di questa raccolta gratuita domenicale per disfarsi dei vecchi televisori. La corsa alla sostituzione degli apparecchi televisivi è confermata anche dall’aumento dei conferimenti presso le strutture messe a disposizione da Ama. Si è passati infatti da una media mensile di 210 tonnellate circa raccolte fino a maggio, a punte di 323 tonnellate a settembre, fino a 379 nel mese di ottobre.

L’iniziativa di questa domenica è inserita all’interno della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti” che si tiene, anche in Italia, dal 21 al 29 novembre con l’obiettivo di promuovere azioni sostenibili volte alla prevenzione dei rifiuti e alla diffusione di una maggiore consapevolezza su come i nostri consumi possono impattare sull’ambiente e sui cambiamenti climatici.

Per l’occasione è stato allestito un gazebo in piazza S. Giovanni di Dio (municipio XVI) dove eco-informatori hanno distribuiranno materiali informativi Ama sulle buone pratiche per ridurre i rifiuti e per fare una corretta raccolta differenziata

Nei 9 Municipi pari e in via eccezionale nel I municipio della Capitale AMA ha messo a disposizione dei cittadini 21 postazioni (14 ecostazioni allestite per l’occasione, 3 isole ecologiche, 4 Centri di raccolta) presso le quali è stato possibile raccogliere rifiuti ingombranti (sedie, letti, divani, scaffalature, materassi, computer, stampanti, televisori, lavatrici, condizionatori ecc.), rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (i cosiddetti RAEE: computer, televisori, stampanti, telefonini, frigoriferi, lavatrici, condizionatori, ecc.), contenitori con residui di vernici e solventi (6 punti) e vecchie biciclette(ecostazioni municipio: I,II,XVI), anche non funzionanti, grazie alla collaborazione con la Rete delle Ciclofficine Popolari.

AMA provvederà a differenziare secondo la categoria merceologica (legno, vetro, plastica, metalli ecc) tutti i rifiuti riciclabili raccolti che saranno poi avviati al recupero.

L’ottavo appuntamento della campagna “Il tuo quartiere non è una discarica” si svolgerà il 13 dicembre prossimo e interesserà i Municipi dispari, Decima e Massimina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti