Salvata dall’acqua alta una famiglia in via Appia Antica

Tanti gli inteventi di soccorso in tutta Roma per i temporali dell'11 dicembre
di Gloria Pernarella - 11 Dicembre 2008

Donna incinta salvata dai vigili del fuoco nel sottopasso che immette nella stazione Tiburtina. Foto Simone Ferraro – GMT

Questa mattina, una famiglia, composta da 4 persone, rimasta bloccata nell’abitazione di via Appia Antica 64, è stata salvata dagli agenti della polizia di stato e dai guardiani del parco. L’allarme è scattato perché i quattro, a causa dell’acqua alta, non riuscivano ad uscire di casa. I soccorritori hanno divelto un cancello, sono entrati in casa e hanno soccorso prontamente i quattro.

Numerose le chiamate agli organi competenti, sia durante la notte passata sia nella mattinata odierna, per gli allagamenti in città, nessuna zona della capitale esclusa: sulla Cristoforo Colombo, sulla Prenestina, Collatina, sulla tangenziale all’altezza della Salaria e di Tor di Quinto. Centinaia le telefonate arrivate alla sala operativa dei vigili del fuoco.
Una situazione particolarmente critica viene registrata a Roma Nord, sulle consolari Aurelia, Salaria e Cassia. A Monterotondo, in via Sant’Ilario una vettura è stata sommersa dall’acqua sotto un cavalcavia, causando il decesso di una donna.

Inoltre, è stata liberata una coppia di coniugi, lei al settimo mese di gravidanza, rimasta incastrata nella propria auto sommersa da un metro di acqua nel sottopasso che immette nella stazione Tiburtina.

Il maltempo dell’11 dicembre raccontato dai romani
Roma allagata da piogge record: in centro 90 litri a metro quadro


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti