Farmacia Federico consegna medicine

Sbloccata la delibera per il nuovo presidio sanitario alla Tommaso Grossi

Per il passagio della proprietà dal Comune di Roma alla Asl Rm/B
di A. M. - 18 Novembre 2011

Il rischio della perdita del finanziamento regionale di circa 800.000 €uro stanziato dalla precedente giunta di centrosinistra guidata allora da Esterino Montino sembra essere definitivamente scongiurato. 

Questo è quanto emerge da una dichiarazione congiunta dell’assessore con delega al Patrimonio del Municipio Roma 7 Alessandro Moriconi e dal presidente del Consiglio Cesare Marinucci, a margine di una riunione convocata dalla commissione permanente patrimonio-politiche abitative presieduta dall’on. Lavinia Mennuni nella quale è stato concesso il parere favorevole all’acquisizione dell’area antistante la scuola elementare di via Arethusa.

Un parere che finalmente consentirà al Municipio Roma 7 la realizzazione di un progetto nel quale è prevista la costruzione di un’ampia area parcheggio e quella dei marciapiedi, opere decise e finanziate attraverso le compensazioni Tav i cui fondi sono stati messi a disposizione del Municipio.

"Abbiamo sollevato – hanno dichiarato Moriconi e Marinucci – il rischio della perdita del finanziamento della Regione Lazio necessario alla ristrutturazione dei locali della ex scuola Tommaso Grossi, già destinata dal Consiglio Municipale Roma 7 ad ospitare la nuova sede del presidio sanitario oggi allocato nei locali di piazza dei Mirti e per il quale la Asl Rm/B paga, per locali inidonei ad ospitare una struttura sanitaria aperta al pubblico, centinaia di migliaia di euro all’anno. Una perdita di finanziamento, le cui cause andrebbero tutte da addebitare al Consiglio comunale il quale dopo oltre dieci mesi non è stato in grado di approvare la delibera, completa in ogni sua parte, con la quale il Comune di Roma concede alla Asl l’immobile.  Un ritardo eccessivo ed ingiustificato tanto da essere oggetto di un duro scontro verbale durante una trasmissione televisiva che vedeva contrapposti il presidente del Municipio Roma 7 Roberto Mastrantonio e il Consigliere comunale con delega alla Sicurezza on. Fabrizio Santori. La nostra segnalazione è stata immediatamente recepita dall’on. Mennuni la quale dopo aver trovato la delibera che sarebbe andata in aula solo dopo il parere obbligatorio della commissione permanente da lei presieduta e quindi sicuramente oltre il tempo massimo per ottenere il finanziamento regionale, decideva d’accordo con gli altri commissari facenti parte la commissione, di inserire la discussione della delibera nella seduta del 29 novembre. Spetterà dopo ai capogruppo deciderne l’inserimento nell’ordine del giorno dei lavori dell’aula per la discussione e l’approvazione definitiva. Ma questo sarà un problema successivo. Per adesso il più è fatto e quindi crediamo sia doveroso ringraziare la sensibilità e professionalità dimostrata dall’on.le Lavinia Mennuni e dai commissari presenti, nella certezza che il trasferimento del presidio sanitario nei nuovi locali della ex scuola elementare Tommaso Grossi… è sicuramente più vicino."


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti