Senza medici a Castel di Guido

Stampete:“Cittadini costretti a lunghi e faticosi spostamenti”
Enzo Luciani - 11 Ottobre 2011

Un intero quartiere senza medico di base. E’ quanto sta accadendo a Castel di Guido dopo che anche l’ultimo medico ha lasciato il presidio. “Ho chiesto ufficialmente questa mattina 11 ottobre – dichiara il Consigliere del PD Capitolino Antonio Stampete – al presidente della Commissione Sanità del Comune di Roma, prof. Ferdinando Aiuti, di convocare la commissione consiliare alla presenza dei responsabili della ASL RM E per esaminare i motivi che hanno portato all’addio dell’ultimo medico di base. L’assenza del presidio medico risale ormai alla primavera scorsa senza che sia in vista alcuna ricollocazione.

Ho inviato una interrogazione urgente anche all’assessore ai servizi sociali al fine di conoscere le iniziative della Giunta per ripristinare un servizio sanitario fondamentale.

I residenti della zona, giustamente infuriati, attendo risposte urgenti e minacciano azioni clamorose, qualora non fosse ripristinato il presidio del medico di base.

Molti di essi sono persone anziane e per fare una ricetta, sono costretti ad arrivare nella zona Casalotti o addirittura in assenza di disponibilità dei medici più vicini vengono assegnati ai medici di Monte Mario. Si tratta di una vera traversata lunga anche 20Km. Questa “passeggiata”, viene ulteriormente aggravata dal problema del trasporto pubblico, infatti l’area esterna al GRA è collegata malissimo con il resto della città.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti