Soldà (Idv): abitanti del Collatino disperati per baraccopoli

Per la presenza di una baraccopoli costituita da 300 abitazioni in cui si consuma lo smercio di sostanze stupefacenti
da Roma Notizie - 14 Novembre 2008

Gli abitanti del Collatino, quartiere periferico romano, sono sempre più disperati per la presenza di una baraccopoli costituita da circa 300 abitazioni in cui si consuma lo smercio di sostanze stupefacenti e dove gli acquirenti, soprattutto giovani drogati, trovano rifugio per iniettarsi la dose quotidiana.

I fatti sono testimoniati dagli abitanti il quartiere che da tempo richiedono l’intervento delle autorità per risolvere il problema.

Il blitz del 13 novembre 2008 da parte degli uomini dell’ ufficio generale per il soccorso pubblico della questura e della polizia stradale non ha sortito effetti : gli odori degli animali presenti nel campo hanno confuso le unità cinofile che non sono riuscite a trovare le sostanze stupefacenti. Ma il problema rimane.

Roberto Soldà , segretario romano dell’ Italia dei Valori, plaude all’operato delle forze dell’ordine che intervengono tempestivamente e che "non devono farsi abbattere da operazioni non andate a buon fine e quindi non abbassare mai la vigilanza".

Un altro aspetto da considerato: " Ennesimo episodio in cui viene fuori, oltre al problema del degrado delle periferie, anche il problema droga. Bisogna intervenire a monte e curare la causa che porta i giovani a drogarsi. Ci si deve concentrare sulla risoluzione del disagio sociale".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti