Tevere: non più a rischio esondazione

Alemanno rassicura che il fiume di Roma non esonderà ma si dichiara preoccupato per le fogne che potrebbero non reggere. Evacuate alcune zone. Traffico in tilt
Enzo Luciani - 12 Dicembre 2008

Il barcone incastrato sotto il ponte del Tevere il 12 dicembre. Foto di Giuseppe Lobefaro

Barcone incastrato sotto al ponte del TevereIl pericolo di esondazione del Tevere sembra scampato. Lo annuncia nel pomeriggio del 12 dicembre il Sindaco Gianni Alemanno. Preoccupato invece per le reti fognarie che potrebbero rigurgitare acqua. L’ora più critica è prevista tra le 20 e le 24.  
Per Alemanno "occorre una manutenzione straordinaria degli oltre 100 mila tombini della capitale".

Per precauzione uno stabile di via Pian due Torri, alla Magliana, è stato evacuato per l’acqua che esce dai tombini. In via Ripa 1 è stato sgomberato l’ex Ministero della Salute. Chiuse anche alcune scuole.

Dar Ciriola asporto

La situazione a Roma è critica un pò ovunque, soprattutto nelle zone più a ridosso dei fiumi Tevere e Aniene. Ponte Milvio, IV e V municipio dove sono state evacuate alcune zone per allagamenti e allontanate un migliaio di persone, ospitate temporaneamente presso l’ ex Fiera di Roma.

Per allagamenti sono state chiuse alcune vie del centro e nella zona Est di Roma: via Giorgio Grappelli, a Ponte di Nona, via di Salone, via Tenuta del Cavaliere. Chiusa la galleria Giovanni XXIII, i sottopassaggi di lungotevere Vaticano e a rischio chiusura molti ponti sul Tevere. Chiusa la Tiburtina da Ponte Mammolo fino al Grande Raccordo Anulare, via Casilina e Lungotevere della Vittoria. Congestionato il G.R.A., le consolari e su tutte le vie principali la circolazione è rallentata.

La piena del fiume Aniene in un video del 13 dicembre 2008


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti