Un numero verde a sostegno delle famiglie

Un servizio gestito dal Centro per la tutela delle Relazioni familiari del quartiere Trullo. Ne annuncia l’imminente apertura il Presidente della Provincia
di Federica Nalli - 20 Marzo 2009

Il numero è 800.085507 e servirà ad aiutare le coppie in difficoltà, con particolare attenzione ai casi di genitorialità. Il servizio sarà gestito dal Centro per la tutela delle Relazioni familiari di via Monte delle Capre 23, nel quartiere Trullo, e sarà realizzato dalla Provincia di Roma.
A dare l’annuncio dell’imminente apertura della nuova linea, attiva con orari ampi, è stato il presidente Nicola Zingaretti che, nei giorni scorsi, ha visitato la struttura assieme all’assessore alle Politichesociali, Claudio Cecchini.

Il Centro, “un luogo che sembra svedese anche se siamo in Italia”, ha detto Zingaretti, è stato pensato per offrire un sostegno a quelle mamme e a quei papà che gestiscono, in modo problematico, il rapporto con i propri figli e che vivono in una fase di conflittualità come la separazione.
Contattando il numero verde si possono, in particolare, ottenere informazioni sulle strutture pubbliche presenti su tutto il territorio provinciale che offrono assistenza nel campo della mediazione familiare ma anche avere notizie sui servizi che si offrono.

“Tutto questo si inserisce nella strategia che ho definito della prevenzione mille, perché è giusto offrire un’opportunità prima che i problemi degenerino” ha aggiunto Zingaretti.

“Il numero verde – ha aggiunto Cecchini – serve a rendere più fruibile la rete dei servizi gratuiti che esistono. Per pubblicizzarlo sta partendo su tutto il territorio la campagna informativa”.

Uno strumento che andrà ad alimentare ancor più l’attività del Centro, già di per sé importante: negli ultimi quindici mesi, la struttura ha accolto 488 persone di cui circa 100 per la mediazione familiare. Numeri simili per il vicino Centro diurno per l’alcolismo: nel 2008 il numero di utenti è stato di 298 persone, di cui 218 già in trattamento di recupero.

La visita di Zingaretti, terminata con il conferimento di un attestato a chi ha frequentato corsi per combattere l’alcolismo, è servita anche per lanciare l’idea di dar vita, entro un anno, ad un Centro per la creatività giovanile, dove poter utilizzare le nuove tecnologie e Internet e, questo, al fine di stimolare la cultura in un quartiere di periferia. Ma non solo. Il presidente ha anche annunciato la disponibilità della Provincia di mettere a disposizione un edificio del Trullo per insediare proprio lì una caserma dei Carabinieri.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti