Un’altra microseduta del Consiglio del VII

Quella del 5 dicembre 2008, su un solo punto all'ordine del giorno
di Alessandro Moriconi - 12 Dicembre 2008

Il 5 dicembre 2008 si è tenuta l’ennesima singolare seduta, indispensabile solo per garantire ai consiglieri un bel permesso retribuito valido per 24h.

Nella giornata in cui il Presidente della Repubblica Italiana ha parlato dell’impoverimento morale e materiale della politica, quanto è accaduto è davvero singolare.

Nella seduta era previsto solo un punto all’ordine del giorno per richiedere al Comune di Roma una variazione al Bilancio Municipale al fine di consentire l’acquisto di vestiario al personale con qualifica di autista.

Nel brevissimo lasso di tempo che è intercorso dall’appello alla votazione (circa 30 minuti) c’è stato anche lo spazio per un breve intervento del capogruppo del Pdl il quale ha sottolineato che il contenuto dell’ordine del giorno era finalizzato a migliorare l’immagine e la professionalità dei dipendenti del Municipio.

Infine il voto, espresso all’unanimità e con la partecipazione quasi straordinaria del presidente Mastrantonio.

Dimenticavo di dire che la variazione di bilancio era per un importo di 3826,76 euro mentre una seduta di Consiglio tra gettoni di presenza, spese per il funzionamento del consiglio, spese per i messi notificatori e rimborsi ai datori di lavoro dei consiglieri…supera abbondantemente i 4.000 euro.

Non poteva quello discusso, costituire uno dei punti da abbinare ad un altro Consiglio?


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti