Uova di Pasqua per combattere le leucemie

La manifestazione ha permesso non solo di raccogliere importanti fondi, ma anche di sensibilizzare l’opinione pubblica alla lotta contro i tumori del sangue
di Sabina Cuccaro - 30 Marzo 2009

Di certo la crisi economica e il tempo incerto non hanno aiutato. Ma anche quest’anno Ail, l’Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, è scesa in campo con l’iniziativa “Uova di pasqua Ail”. Ed i romani hanno risposto numerosi.

Fino al 29 marzo in oltre 50 piazze della capitale, è stato possibile aiutare la ricerca comprando un uovo di cioccolato con un contributo minimo di 12 euro. I fondi raccolti verranno impiegati a sostegno del Gruppo Ginema che si occupa delle malattie ematologiche dell’adulto.

L’obiettivo è stato quello di garantire ai malati in cura nei Centri Ematologici italiani una diagnosi precoce e sicura per dare a tutti la terapia migliore. Parte dei fondi saranno destinati anche al servizio di assistenza domiciliare ai pazienti di tutte le età per garantire le cure necessarie nel proprio ambiente familiare. e alla realizzazione di “Case Ail”, strutture presso i Centri di terapia che permettono ai pazienti non residenti di affrontare i lunghi periodi di cura assistiti dai familiari.

La manifestazione, giunta alla sua sedicesima edizione, ha permesso in questi anni non solo di raccogliere importanti fondi, ma anche di sensibilizzare l’opinione pubblica alla lotta contro i tumori del sangue. L’iniziativa si ripromette, dunque, di sottolineare gli incoraggianti risultati ottenuti e di ricordare quanto sia necessario un sostegno costante per rendere leucemie, linfomi e mieloma mali sempre più guaribili.

da Libero 29.03.2009


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti