Villaggio Prenestino, tutti i disagi della periferia

Il quartiere, al confine con gli altri comunie della provincia, è vittima delle lentezze del traffico e della carenza di trasporto pubblico
di Simone Migliorato - 30 Maggio 2008

Villaggio Prenestino, è un quartiere dove ogni giorno, si vivono i disagi dell’estrema periferia romana.

Disagi dovuti soprattutto all’ubicazione di questo quartiere, che nel nostro caso, si trova nella zona est della capitale, quasi al confine con gli altri comuni della provincia. Difatti una delle difficoltà più grandi per gli abitanti è quella di giungere al centro di Roma, che è raggiungibile in macchina in 20 minuti in assenza di traffico. Traffico che diventa un dramma però oggi, causa la vicinanza con il nuovo centro commerciale Roma Est e con le nuove costruzioni di Ponte di Nona. Difatti, le strade percorribili sono via Prenestina, che vive però in uno stato di traffico perenne dal primo pomeriggio sino al tramonto, oppure via Collatina che essendo una strada vecchia e non conforme alla nuova mole di mobilità, rischia ogni giorno il tracollo, che è aumentato con i gravi problemi di questi giorni dovuti all’inondazione causata dall’Aniene.

Lo stesso discorso può essere fatto per il trasporto pubblico. All’interno del quartiere transita solo un mezzo, lo 051, che fa capolinea a Grotte Celoni e a Castelverde. I tempi di attesa per questo mezzo sono lunghi quasi tre quarti d’ora, poiché il tratto che di via Casilina che viene percorso per arrivare a via di Borghesiana, è giornalmente occupato dal traffico. Chiaramente lo 051 non arriva neanche all’”agognato” centro commerciale, e il treno che passa per Lunghezza è conosciuto per le difficili condizioni in cui versano i viaggiatori, costretti la mattina a essere ammassati nei vagoni.

Fresco Market
Fresco Market

Questa zona di Roma, appunto per queste chiare difficoltà di trasporto e di mobilità, risente molto anche della grande crescita edilizia che sta avvenendo in questa zona, poiché oltre a Ponte di Nona, anche a Villaggio Prenestino molti terreni sono stati venduti per costruire nuove abitazioni. A questa crescita esponenziale però non corrisponde una miglioria nel quartiere: molte zone, appaiono piene di sporcizie e incolte, il manto stradale è spesso divelto, e l’amministrazione non sembra prendersene cura.


Commenti

  Commenti: 2


  1. Un quadro un tantinello negativo, una visione un po’ pessimistica di un quartiere di periferia che ha anche tante possibilità. Diffidate da questa visione delle cose, l’articolo è anche vecchio di 10 anni, le cose cambiano.


    • Appunto, come dice lei, e come si può ben vedere dalla data è un articolo di 10 anni fa e descrive la situazione di allora. Sono gradite segnalazioni odierne dei cittadini.
      La Redazione

Commenti