Welfare a Roma

Il IX municipio polemizza con il Campidoglio sulle politiche sociali
Enzo Luciani - 27 Gennaio 2010

"L’Assessore Belviso e il Sindaco Alemanno hanno dimostrato ancora una volta quali siano le scelte per una politica del welfare a Roma". E’ questo il tono polemico dell’assessore alle politiche sociali del IX Municipio, Alessandra Sacchi e del Presidente del IX Municipio, Susanna Fantino.

"Nonostante l’aggravarsi della povertà in ampi strati della nostra popolazione cittadina e, soprattutto, – dichiarano – della popolazione anziana, molto presente sul  territorio del IX Municipio, il Campidoglio, invece di definire un piano serio d’intervento di contrasto all’aggravarsi della crisi, e di concertarlo con i Municipi, si è limitato ad incaricare i diversi enti religiosi a distribuire le social card – Buoni Spesa, non ancora utilizzati, ad alcuni partecipanti dei nostri centri anziani.

E’ sorprendente come la nostra Amministrazione di prossimità sia lasciata sola, senza alcuna risorsa a fronteggiare emergenze e difficoltà; dall’accoglienza ad ogni tipo sostegno sociale e non piuttosto coinvolta nella scelta di criteri su come intervenire sul disagio sociale che ben conosciamo.

 Al di là del merito dell’iniziativa che definiremmo caritatevole piuttosto che sociale, e nella quale non ci riconosciamo, e che anzi, realizzata in corso di campagna elettorale per le Regionali desta più di un dubbio di opportunità, ci sembra grave anche il metodo di realizzazione che non ha previsto non solo il coinvolgimento, ma neppure l’informazione al Municipio.

Ci chiediamo infatti: con quale criterio si è scelto un centro anziani piuttosto di un altro? Quale sistema abbia consentito di verificare la reale indigenza dei beneficiati? In quale modo – concludono – si sia proceduto ad informare tutti i cittadini del nostro Municipio e degli altri dell’opportunità di usufruire del buono, visto che il suo governo e la sua amministrazione ne erano all’oscuro?".

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti