Alessandro Moriconi: competenza e passione al servizio dei quartieri del V Municipio

Ecco i motivi della sua ricandidatura nella lista della Sinistra Civica Ecologista con Caliste presidente
Messaggio Elettorale - 13 Settembre 2021

Come mai hai sentito l’esigenza di proporti per tornare sui banchi municipali dopo la precedente esperienza?
«Da anni collaboro come giornalista con Abitare A Roma portando avanti tematiche che hanno riguardato il Verde, i Parchi, il Decoro. Tutto sempre documentati con Foto e Dirette Video. Problemi spesso seri e che sono anche riuscito a portare all’interno dell’Istituzione municipale, purtroppo con risposte quasi nulle. Questo sconfortante dato di fatto mi ha spinto a ricandidarmi per contribuire, anche con la mia esperienza, alla soluzione di alcuni problemi».

Quali problemi meritano una particolare attenzione?

«Sono veramente tanti. Ne cito qualcuno, solo come esempio. La buca al parcheggio del Mercato Insieme in viale Primavera, denunciata per oltre tre anni, ha poi richiesto mezza giornata di lavoro per chiuderla. Ci sono poi i luoghi dove si fa mercimonio sessuale con rilascio di veri e propri tappeti di profilattici e fazzolettini in terra e questo anche vicino alle scuole, come in via dei Sesami, o parchi come il Madre Teresa di Calcutta e quello di via Castore Durante, o via degli Olmi e via dell’Incoronata.

Ho fatto molte denunce sulla carente manutenzione del Verde Verticale ed in particolare la mancata Ri-piantumazione degli alberi lungo via Cesati a Centocelle, eliminati nel 2015 perché arrivati a fine ciclo. La mancata potatura di una ventina di tigli sparsi tra viale della Primavera, via R. Lombardi e via Checco Durante nel quartiere Villa De Sanctis, dove oscurano anche i lampioni dell’illuminazione pubblica.

Tutte questioni che spesso sono state anche oggetto di Interrogazioni e Question time da parte di componenti delle opposizioni in Consiglio. Una mole di lavoro che ha prodotto risultati risibili e questo nonostante l’intervento, presso il Dipartimento Ambiente, anche da parte dell’assessore Cicerani.

Gli scarsi risultati ottenuti e il fatto che sia stato snobbato il lavoro prodotto e documentato da anni, e in modo particolare negli ultimi cinque come giornalista, mi hanno convinto a rimettermi politicamente in gioco, certo di poter prendere impegni e portarli a termine».

In quale lista sei candidato?

«Sono candidato per il rinnovo del Consiglio del Municipio Roma V nella lista di Sinistra Civica Ecologista  che, come presidente del Municipio, sostiene Mauro Caliste recente vincitore delle primarie del Centrosinistra. Chiedo quindi il voto agli amici virtuali, e non, residenti nel Municipio Roma V».

Cos’altro ci puoi dire di te?

«Ho un’ottima conoscenza del territorio municipale e questo grazie sia a precedenti esperienze politiche nell’ex Municipio VII (3 consiliature di cui due consecutive e oltre due anni con la Delega all’Ambiente nella Giunta di Centrosinistra guidata da Mastrantonio). Sono giornalista pubblicista e ho collaborato con i giornali locali come “Sesta“ di Ettore Ranalletta e di “ViaVai” dell’amico Gianni Ranalletta che lo sostituì degnamente. Da oltre trent’anni collaboro con “Abitare A” una testata indipendente con cui ho segnalato e denunciato ogni tipo di problematica. Da quelle tipicamente politiche, seguendo sia il lavoro delle Commissioni che del Consiglio, arrivando anche a portare di persona in quelle sedi le segnalazioni ricevute da cittadini e lettori. Mai nel corso dell’attività ho ricevuto richieste di smentita o addirittura querele da parte dei soggetti chiamati in causa.
Ho anche un Canale YouTube dove sono postate iniziative portate avanti per il Decoro ambientale e realizzate con il Gruppo Senso Civico 2.0, fatte in regime di volontariato unicamente tese a stimolare le Istituzioni, ad iniziare da quella Municipale, quasi sempre assenti o impalpabili in materia di decoro e manutenzione del verde.

Insomma per anni con “Abitare A” siamo stati per i cittadini residenti  l’unica fonte di informazioni riguardanti il territorio e questo in un Municipio dove, nella campagna a elettorale del 2016, erano state promesse dai 5 Stelle Sedute in Streaming e nei vari quartieri.

Nulla di tutto questo è stato fatto e la pubblicazione su Youtube dei lavori municipali è avvenuta soltanto per tenere ancora più lontano i cittadini dalla partecipazione. Non sono queste illazioni gratuite contro l’attuale Giunta, ma il semplice riscontro dei numeri, visto che gli iscritti al canale sono poco più di 150 cittadini su una popolazione vicina ai 250.000 abitanti.

Il mio impegno, se eletto, sarà proprio quello incrementare l’informazione e di riavvicinare i Cittadini alle Istituzioni.  Del resto cantava il mitico Giorgio: Libertà è partecipazione!»

V. L.

 


Commenti

  Commenti: 1


  1. Negli anni passati ho letto spesso su abitare a articoli di Moriconi. Penso che voterò per lui . Spero che vinca. Anche perché non vorrei vincesse il centro-destra . Quello che mi dispiace di più riguardo ai tempi che stiamo vivendo in cui è venuta su la festa e un partito qualunquista come movimento 5 stelle è che un giornale come abitare a non ha impedito a questi partiti di imporsi e di crescere.

Commenti