Caffarella, sgomberata baraccopoli all’interno di cisterna romana

Manufatti demoliti e rimossi insieme ai rifiuti
Enzo Luciani - 25 Maggio 2012

Questa mattina 25 maggio gli agenti del Gruppo Sicurezza Sociale Urbana della Polizia Locale di Roma Capitale, diretti dal comandante Maurizio Maggi, sono intervenuti nell’area archeologica del parco della Caffarella dove in un’antica cisterna romana si erano insediate persone senza fissa dimora. Le baracche e le masserizie rinvenute lasciano supporre che la baraccopoli fosse “abitata” da almeno trenta persone. Tutti i manufatti sono stati demoliti e rimossi insieme ai rifiuti prodotti dalla comunità. Alla bonifica del sito ha collaborato anche il personale dell’A.M.A.

 

 

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti