Ciampino si differenzia

“Porta a porta” esteso a tutto il comune grazie ai finanziamenti della Provincia
di C.T. - 18 Dicembre 2008

La Provincia di Roma ha stanziato € 671.000 per estendere il servizio di raccolta differenziata domiciliare “porta a porta” sull’intero territorio comunale di Ciampino. Lo ha reso noto il sindaco Walter Enrico Perandini il 16 dicembre 2008.

Il “porta a porta” nella Provincia di Roma è partito proprio da Ciampino. Dal novembre del 2007, in poco più di un anno, il servizio in via sperimentale del quartiere “Folgarella” ha ottenuto buoni risultati: è stato sufficiente un finanziamento di 175.000 € per permettere l’attivazione del servizio in un quartiere in cui risiedono circa 7.000 cittadini, pari al 20% di Ciampino.
“I risultati del primo anno di sperimentazione sono eloquenti – ha confermato il Sindaco Perandini – a fronte del 25,3% di differenziata realizzato dai cittadini di Ciampino nel 2007, siamo passati al 44,9% dei primi undici mesi del 2008, con il 60,9% nel quartiere Folgarella dove è in vigore il “porta a porta”, percentuale che sarebbe stata più alta senza la chiusura nell’ultimo mese del centro raccolta di via Lucrezia Romana per il suo potenziamento.”

“Desidero ringraziare – prosegue Perandini – Nicola Zingaretti, presidente della Provincia, e Michele Civita, assessore all’Ambiente, per il sostegno dimostrato nei confronti della nostra cittadinanza. La raccolta differenziata “porta a porta” è l’unica risposta concreta all’emergenza rifiuti, per evitare episodi come quelli che si sono verificati recentemente in Campania.”
“Questo finanziamento – afferma Enzo Lavagnini, vice Sindaco e assessore all’Ambiente,– ci permetterà di estendere già da inizio 2009 il servizio “porta a porta” a tutto il territorio comunale. Come già avvenuto per il quartiere Folgarella, l’avvio sarà graduale e sarà preceduta da una capillare informazione nei quartieri e nei condomini, con l’ausilio dell’Azienda Servizi Pubblici s.p.a.”

Dar Ciriola asporto

Info: www.comune.ciampino.roma.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti