Comune avvia l’iter per una strada in memoria di Franco Sensi

A neanche un anno di distanza dalla scomparsa, in deroga al regolamento comunale, il Comune vota all’unanimità la mozione
di Mauro Carbonaro - 28 Luglio 2009

Ad un anno di distanza dalla scomparsa, il Consiglio Comunale ha dato il via libera all’iter amministrativo per intitolare una strada della capitale al presidente Franco Sensi.

Un’iniziativa alla memoria di un uomo che ha dato tanto al calcio della capitale, alla Roma, ed alla città di Roma.

L’imprenditore marchigiano di nascita, ma romano di adozione, ha rappresentato la Roma per decenni: dapprima, nel lontano 1960, in qualità di vicepresidente, successivamente, dal novembre 1993, come presidente della squadra giallorossa.

L’iniziativa, partita dal municipio XI tre mesi fa, con una mozione votata all’unanimità, ha ricevuto il nulla osta dalla commissione comunale dei toponimi nei giorni scorsi, ed è stata votata all’unanimità dal consiglio comunale su proposta del presidente Marco Pomarici.

Un omaggio doveroso che ha spinto anche il comune ad una deroga del regolamento comunale, che prevede il decorrere di 10 anni dalla morte.

Parallela a questa iniziativa, suggestiva la proposta del consiglio municipale dell’XI: una targa in memoria di Franco Sensi, accanto allo storico club della Roma di Garbatella, attualmente venuto alla ribalta per la fiction “I Cesaroni”.

Francesco Totti si è dichiarato molto contento per la decisione del Campidoglio ed ha subito rilanciato ai microfoni di Rai Sport (durante una chiacchierata ai margini dei Mondiali di Nuoto) la speranza che quando sarà costruito lo stadio della Roma esso si chiami Franco Sensi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti