Concorsone. Politi-Bordoni: “Raggi punta solo su velocità, ma trasparenza?”

Redazione - 25 Giugno 2021

“Prove interminabili che durano settimane, lunghe file al caldo, decine di migliaia di candidati per una sola e unica prova concorsuale che invece di selezionare sembra falcidiare gli aspiranti Funzionari Amministrativi fino ad arrivare ad alcune situazioni paradossali, come quella odierna: sessione annullata. Con due risposte identiche per la stessa domanda. Candidati riconvocati ma chi li rimborsa delle spese di viaggio e dei costi per i tamponi a cui si sono dovuti sottoporre?”

Così in una nota congiunta i consiglieri della Lega Davide Bordoni e Maurizio Politi.

“Il Campidoglio – prosegue la nota – ha sostanzialmente fallito l’operazione di “restyling” cercando di ammodernare un concorsone vecchio stile che era regolato da presupposti completamente diversi. Aver stravolto il bando puntando sulla digitalizzazione non ha portato ai risultati sperati dal duo Raggi e De Santis. Andrebbero previsti diversi concorsi piccoli, veloci, seri e trasparenti, ad hoc per ogni comparto, per immettere nella PA di Roma Capitale nuove risorse. Non si possono mescolare competenze tutte insieme con prove estremamente simili per profili diversi. Chiederemo una Commissione Trasparenza per chiarire gli eventuali risvolti delle decisioni prese in merito a questa procedura: per chiudere i concorsi prima della fine della consiliatura e in tempi covid l’amministrazione ha deciso di delegare ogni passaggio ma è incredibile come nonostante questo la Raggi incappi in intoppi del genere”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti