Contratti in Campidoglio per idonei alle graduatorie concorsuali del 2005

Catarci: “per Roma meno risorse, meno personale e tanti insulti”
di A.C. - 1 Settembre 2011

Martedì 30 agosto, dopo ben sei anni di attesa, gli idonei alle graduatorie concorsuali del 2005, dei quali trecento impiegati, novanta geometri e tredici assistenti sociali, sono stati chiamati per sottoscrivere un contratto in Campidoglio.

Se per le assistenti sociali sono state realizzate proposte contrattuali a tempo pieno, solo a seguito di proteste dei sindacati e di diversi Municipi, per i geometri e gli impiegati sono state garantite unicamente diciotto ore settimanali.

Ma sono tante le situazioni precarie, più di trenta tra le assistenti sociali, che vivono ancora nell’incertezza e nell’instabilità del tempo determinato. Inoltre, per effetto delle ultime manovre economiche del Governo Berlusconi, queste saranno le ultime assunzioni possibili fino al 2015.

La necessità di mezzi e personale nei Municipi, tra il 2010 e il 2011 sono più di 2.000 le persone andate in pensione, non è supportata dalle scarse e parziali assunzioni attuate. E se per la Polizia Municipale, per gli Assessorati e i Dipartimenti ritroviamo più di 13.000 dipendenti, scendono a poco più di 11.000 i lavoratori dei Municipi (di cui i 2/3 insegnanti e educatrici impiegate in scuole e nidi).

“Dopo averci raccontato per tre anni la balla del Governo amico – dichiara in una nota Andrea Catarci, Presidente del Municipio Roma XI – ora il Sindaco è costretto a scendere in piazza contro le scelte del centro destra nazionale. Bel Governo amico quello di Bossi e Berlusconi: per Roma meno risorse, meno personale e tanti insulti.”
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti