Diritti e digitale nell’era di internet e dei social, studenti romani a confronto con esperti e istituzioni

Celli-Parrucci: "Promuovere una cittadinanza digitale consapevole"

Si è tenuto questa mattina- Giovedì 16 Maggio 2024-  il convegno “Diritti e digitale” promosso dalla Presidenza dell’Assemblea capitolina e da Città Metropolitana di Roma Capitale. Istituzioni ed esperti si sono confrontati con gli studenti delle scuole romane e dei centri di formazione di Città Metropolitana sui diritti nell’era di internet e dei social.

Presenti Svetlana Celli, presidente dell’Assemblea capitolina; Daniele Parrucci, consigliere capitolino e delegato del sindaco alle Politiche della Formazione in Città Metropolitana; il prefetto di Roma Lamberto Giannini.

Cyber security e privacy, utilizzo consapevole della rete e degli strumenti digitali, tutela del diritto d’autore nel mondo digitale e sull’applicazione della gamification e della realtà aumentata a progetti educativi e di promozione turistica e culturale, alcuni dei temi affrontanti nel corso dell’iniziativa.

Dopo i saluti istituzionali, sono intervenuti Alfonso Celotto, avvocato, ordinario di Diritto costituzionale Università Roma Tre; Alberto Armao, SVP HR & Organization – Cyber & Security Solutions Division di Leonardo Spa; Chiara Dellacasa, avvocato, esperta in diritto d’autore; Francesco Moneta, fondatore di The Round Table progetti di comunicazione.

Dobbiamo promuovere una cittadinanza digitale consapevole e responsabile, incoraggiando l’educazione e la consapevolezza sui rischi che si possono incontrare online. I giovani oggi sono i protagonisti di un’epoca caratterizzata da un rapido sviluppo tecnologico, che ha trasformato profondamente il modo in cui viviamo, interagiamo e ci relazioniamo.

Internet e le tecnologie digitali hanno aperto nuove frontiere, ma hanno anche portato nuove forme di disuguaglianza e vulnerabilità. Bisogna lavorare insieme per garantire che i diritti umani fondamentali, come il diritto alla privacy, la libertà di espressione e alla sicurezza, siano protetti anche nell’ambiente digitale. Perché al centro c’è sempre e prima di tutto la persona e la sua dignità”, afferma la presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli.

Sono molto orgoglioso di aver organizzato insieme alla presidente Celli questa giornata che ha visto la partecipazione di 14 Istituti scolastici e oltre 400 ragazzi. In un’era dominata dalla tecnologia l’educazione alla sicurezza informatica è una priorità.

Come Istituzioni dobbiamo sensibilizzare giovani e famiglie alle problematiche e ai rischi connessi all’uso della Rete: cyberbullismo, truffe digitali, fino al revenge porn e alla pedopornografia. Puntiamo a raggiungere con queste conoscenze giovani e giovanissimi di tutte le età.

Roma Capitale e Città metropolitana si attiveranno per sostenere le scuole in questa azione di sensibilizzazione. Un ringraziamento al prefetto Giannini per la collaborazione preziosa su un tema così sensibile.

Vogliamo però trasformare i rischi in nuove opportunità, anche professionali, e per questo come Città Metropolitana, su input del sindaco Gualtieri, abbiamo avviato un accordo con Leonardo spa per avviare laboratori con le tecnologie necessarie a far studiare i ragazzi come operatori di cybersecurity per poi essere inseriti nel mondo lavorativo” dice Daniele Parrucci, consigliere capitolino e delegato del sindaco alle Politiche della Formazione della Città Metropolitana.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati