Dopo il pub crawl arriva la moda della rissa organizzata

Sabato 6 ottobre 2012 a piazza Cavour 400 ragazzi hanno dato vita ad una guerriglia urbana
di M.G. T. - 8 Ottobre 2012

Dopo la devastante moda di passare il sabato sera saltando da un locale all’altro con il solo scopo di ubricarsi sino allo sfinimento (pub crawl), sembra essersi scatenato tra i ragazzi romani un nuovo allucinante passatempo ovvero quello di darsi appuntamento in una piazza della Capitale per dare sfogo alla propria aggressività in una rissa organizzata. 

L’annuncio della guerriglia urbana, che si ripete ogni week end, viaggia sui social network dove i giovani scelgono il luogo più adatto, quasi sempre spazi aperti per poter scappare con più facilità all’arrivo della polizia, l’orario e le armi accettate per combattere. Di solito il violento flash mob, che dura 10 minuti, inizia con una bevuta collettiva per scaldare gli animi adottando la formula del Botellon, una bottiglia da un litro e mezzo con un cocktail esplosivo di Gin, Rum, Vodka e Grappa, e poi si scatena l’inferno.

Per l’ultima rissa organizzata è stato scelto come scenario piazza Cavour, sabato 6 ottobre 2012, quando 400 ragazzi si sono incontrati per una scambiarsi calci, pugni, colpi di caschi e catene sfiorando quasi la tragedia. Solo l’intervento delle forze dell’ordine è riuscito a bloccare la furia dei giovani. 

Dar Ciriola asporto

Spavento tra le persone che si trovavano nei pressi del cinema Adriano dove si sono rifugiati anche molti clienti dei negozi vicini. Rabbia tra i ristoratori e commercianti della zona costretti ad abbassare la saracinesca ogni qual volta si manifesta una situazione simile. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti