I dipendenti dell’Apple Store in sciopero: “Siamo alla frutta!”

Chiedono all'azienda migliori condizioni lavorative
di Valentina Rifici - 28 Ottobre 2011

Proprio in coincidenza del lancio del nuovo smartphone, l’Iphone 4s, i dipendenti dell’Apple Store di Roma Est proclamano uno sciopero per proporre all’azienda condizioni lavorative migliori.

La protesta è partita dallo store di Roma perché “é il primo aperto in Italia – specifica ai microfoni dell’Ansa Giancarlo Desiderati, segretario provinciale del sindacato Flaica – Ci hanno contattato i lavoratori degli altri store Apple; nei prossimi giorni la protesta/proposta d’incontro sarà estesa anche ad altri negozi".“ Ma che cosa è successo all’azienda produttrice del melafonino più amato del mondo?“Da diversi mesi siamo impegnati in un confronto con l’azienda teso a migliorare temi che riguardano salario, sicurezza, dignità, gli aspetti trattati riguardano anche la considerazione del nostro parere di lavoratori Apple espresso attraverso i nostri rappresentanti in merito all’organizzazione del lavoro interno.” Questo è quanto recita il comunicato ufficiale redatto dai dipendenti Apple insieme alla FLAICA, il loro sindacato, per l’appunto, e al CUB Roma.

“Dopo un primo incontro, l’azienda ha deciso di chiudersi a riccio senza darci nessun tipo di spiegazione, né fornendo risposte nei tempi accordati che erano stati fissati entro settembre. Riteniamo che oltre ai “buoni propositi” annunciati negli spot l’azienda possa e debba fare di più, attuando azioni che vanno in quella direzione. Un vecchio detto diceva “le pareti dell’inferno sono tappezzate dalle buone intenzioni”, non vogliamo che questo accada anche in Apple, ed è per questo che siamo qui in sciopero, per rendere visibili le nostre richieste e invitare l’azienda a riaprire un dialogo, dato che non ha più risposto alle nostre richieste d’incontro e di confronto. Chiediamo scusa ai clienti che oggi inevitabilmente subiranno dei disagi, ma vi invitiamo a solidarizzare con noi lavoratori e con le nostre ragioni, che sono finalizzate a ricreare buone condizioni di lavoro e un servizio ancora migliore per voi clienti.”-continua sempre il comunicato.

L’atmosfera, in effetti, è decisamente strana all’Apple Store, questa mattina. In una giornata di festa per molti clienti che si sono precipitati per acquistare il nuovo Iphone 4s, striscioni dagli slogan espliciti contrastavano un’aria di tranquillità intoccabile. «Noi della Mela siamo alla frutta» e ‘Strike different’, sono frasi che non passano certo inosservate.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti