I Vigili intervengono a Corso Italia, da tempo rifugio di sbandati

Massimo Inches(Pdl): "Oggi la polizia municipale del 2° gruppo ha scritto la più bella pagina nella storia del 2° Municipio"
Enzo Luciani - 25 Novembre 2008

“Oggi la polizia municipale del 2° gruppo ha scritto la più bella pagina nella storia del 2° Municipio”. Lo dichiara in un comunicato stampa il consigliere municipale Massimo Inches.
Il consigliere del Pdl aveva già denunciato precedentemente la presenza di sbandati, spacciatori, prostitute e transessuali che avevano costituito la loro dimora nei sottopassaggi pedonali di Corso Italia, da Porta Pia alla Breccia di Porta Pia. Addirittura il consigliere aveva chiuso, personalmente, con catene e lucchetti i cancelli d’accesso, rendendo impraticabili le vie di fuga dal sottovia del Muro Torto.
“I cittadini – racconta Inches -non ne potevano più, costretti a subire il continuo via vai di ragazzi tossicodipendenti che entravano nei sottopassaggi, insieme a persone che si appartavano con transessuali e prostitute; proprio ieri, lunedì 24 novembre, vi era stata l’ennesima rissa, finita a coltellate tra due donne”.

Questa mattina all’alba, alla presenza dello stesso consigliere Inches, c’è stato il più grande intervento mai effettuato prima d’ora, con la partecipazione della polizia municipale del 1°, 2°, 3° Gruppo, che è entrata all’interno di tutti i sottopassaggi pedonali, sorprendendo nel sonno numerosi sbandati e fermandone cinque per l’identificazione.
Durante le operazioni sono intervenuti dipendenti del Gabinetto del Sindaco, del Decoro Urbano romano, l’Assessore Pasquali del 2° municipio; l’Acea ha ripristinato l’illuminazione nei sottopassaggi, che era stata manomessa dagli occupanti e la Protezione Civile che ha provveduto a tagliare le catene ed i lucchetti con cui erano stati chiusi i cancelli d’accesso.
Durante la bonifica gli operai comunali, intervenuti numerosi, hanno rimosso tonnellate di immondizia, mobilio, coperte, letti, materassi, che era stati ammassati; molti cittadini residenti e commercianti hanno seguito le operazioni della polizia municipale, esprimendo soddisfazione e apprezzamento nei confronti degli agenti degli stessi.
Nei giorni precedenti il comandante del 2° gruppo Colonnello Dr. Maurizio Sozi aveva già fatto intervenire in Corso Italia e Piazza Alessandria la polizia municipale amministrativa, in abiti civili, che aveva proceduto a numerosi sequestri a carico di ambulanti abusivi, ripristinando la legalità nel sottore del commercio.
Lo stesso comandante, nella stessa giornata, ha fatto intervenire altre pattuglie del NAE Polizia Giudiziaria sotto Ponte Risorgimento, dove venivano identificati ed allontanati sette cittadini stranieri; nell’occasione venivano trovati sei cani, affidati ad un’ associazione, che provvedeva a portarli nel canile della Muratella; nella circostanza sono stati abbattuti dei capanni usati come abitazione.
Per completare gli interventi, sempre nella stessa mattina, altri agenti del Nae Pol. giudiziaria del 2° Gruppo, sono intervenuti a Forte Antenne, controllando la zona circostante all’edificio ed ispezionando il locale dell’Asl sequestrato dalla Guardia di Finanza, dove alcuni giorni prima erano stati arrestati due cittadini marocchini, pregiudicati per spaccio di stupefacenti.

Prosegue senza sosta l’attività del Comandante Dr. Sozi, riportando continui successi sul territorio del 2° municipio, con interventi mirati per garantire la sicurezza tra i nostri concittadini”. Spiega il consigliere Inches, capitano della polizia municipale in aspettativa elettorale e annuncia che “saranno eseguiti continui controlli, anche personali, perché Corso Italia non torni più ad essere la terra di nessuno, come ci ha lasciato in eredità la precedente amministrazione”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti