IDI, Vannini (Pdl): Il prefetto intervenga, è allarme ordine pubblico

Il consigliere di Roma Capitale: Che cosa sta aspettando il commissario ad acta, Enrico Bondi, per attuare il decreto di svincolo per i 7 milioni destinati al gruppo ospedaliero?
Enzo Luciani - 1 Dicembre 2012

“Che cosa sta aspettando il commissario ad acta, Enrico Bondi, per attuare il decreto di svincolo per i 7 milioni destinati all’Idi-San Carlo di Nancy? Le due strutture stanno esaurendo le ultimissime risorse e hanno le ore contate: conti alla mano, infatti, in settimana potrebbero essere sospese tutte le attività assistenziali”. Un vero e proprio grido d’allarme, lanciato oggi 1 dicembre 2012 dal consigliere comunale Alessandro Vannini, di fronte al terribile stallo in cui versa il gruppo ospedaliero dell’Idi e del San Carlo di Nancy, in cui è compresa anche Villa Paola.
Continua Vannini: “Alla drammatica situazione dei circa 1800 lavoratori senza stipendio da 4 mesi, ora si aggiunge il blocco dei servizi sanitari degli ospedali in una città come Roma in cui cresce di giorno in giorno l’emergenza sanitaria con strutture che chiudono. Il Prefetto intervenga subito. Ho sempre fatto da mediatore tra le parti per calmare gli animi ma ora non so davvero come potrei riuscire a limitare l’ira di tante famiglie, pronte a tutto per difendere il loro futuro: dallo sciopero della fame al blocco della circolazione fino all’occupazione di piazze e sedi istituzionali. E’ in serio pericolo l’ordine pubblico”.

Lo dichiara in una nota Alessandro Vannini, consigliere Pdl di Roma Capitale. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti