Il Consiglio del VII approva due risoluzioni

Perché siano riattivati i piani particolareggiati per le zone O decaduti (Gregna S Andrea) e per la definizione di quelli in attesa di approvazione definitiva (Romanina e Ponte Linari)
Comunicato Stampa - 10 Aprile 2015

In seconda convocazione il Consiglio Municipale approva le due risoluzioni che non era stato possibile discutere il 31 marzo.

Oggi, 9 aprile 2015, riunitosi in seconda convocazione il Consiglio del VII Municipio ha approvato alla unanimità le due risoluzioni che impegnano Giunta e Presidente ad attivarsi affinchè vengano riattivati i piani particolareggiati per le zone O decaduti (Gregna S Andrea) e alla definizione dell’iter per quelli in attesa di approvazione definitiva (Romanina e Ponte Linari). Inoltre si impegna la Giunta e la Presidente ad attivarsi per rendere più trasparenti e condivise con il territorio e con il Municipio le opere a carico dei consorzi per opere a scomputo.
Durante la seduta di Consiglio, la cui registrazione audio-video sarà a breve disponibile, abbiamo richiesto un personale impegno di tutti i consiglieri presenti, secondo un logico modello di coerenza che vorrebbe gli atti politico-amministrativi sempre direzionati alla attenzione del bene pubblico e delle esigenze del territorio.
Ci è sembrato doveroso sottolineare come i Consorzi Opere a Scomputo, nati secondo una condivisbile logica abbiano poi perso quasiasi aderenza con il territorio divenendo centri di lobby politico economica.
Alcuni ultimi episodi hanno messo bene in evidenza quanto da noi sostenuto, tanto che sia il Sindaco Marino che l’Assessore Pucci hanno dovuto ammettere durante una recente assemblea pubblica che il tema è delicato e che infatti si sta lavorando ad una nuova regolamentazione dei Consorzi stessi,
Prima di loro, sempre durante una pubblica assemblea, il Vice Sindaco Nieri aveva affermato che era ormai evidente che sul tema dei Consorzi c’era “qualche problema”.
Ringraziamo i consiglieri che hanno, al di la della normale dialettica politica, capito la delicatezza dei temi oggetto della odierna seduta consiliare e che hanno compattato le forze politiche presenti.
In particolare ringraziamo quella parte dei consiglieri del gruppo del PD che, dopo aver dichiarato la loro volontà di astenersi dal voto, hanno invece, molto opportunamente, votato favorevolmente alle due risoluzioni in oggetto.
Inoltre un particolare ringraziamento va a tutti i consiglieri di opposizione presenti che, intelligentemente, non hanno “cavalcato” quella che sarebbe stata una facile polemica ma si sono invece attenuti alle questioni di merito e non di metodo (anche se un consigliere ha dichiarato di preferire il secondo al primo. Sigh!).
Ora però bisognerà “dare la gambe” a questi atti affinchè non restino fogli di carta.
In tutto questo noi continueremo a chiedere trasparenza e condivisione, soprattutto quando si tratta di soldi pubblici e di interessi altrettanto pubblici. Siamo confortati dall’avere nel VII Municipio un alleato.
Ci resterà il dubbio del motivo per il quale due risoluzioni che oggi sono apparse totalmente condivise non sia stato possibile discuterle e licenziarle già nella seduta del 31 marzo.
Ma questa è un’altra storia….

Il Coordinatore della Comunità Territoriale del VII Municipio, Maurizio Battisti


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti