In Campidoglio il Women7 Summit

Nella Sala della Protomoteca, l'evento che, in occasione del G7, mette al centro le tematiche legate all'inclusione delle donne in tutti gli aspetti della società

A via in Campidoglio il Women7 Summit. Quest’anno è infatti il nostro Paese ad ospitare l’evento, in occasione della presidenza italiana del G7.  Al centro le tematiche legate all’inclusione delle donne in tutti gli aspetti della società.

Istituito dalla presidenza canadese nel 2018, il W7 rappresenta il gruppo d’impegno civile ufficiale del G7 composto da realtà che, a vario titolo, sono impegnate sul tema dell’inclusività, delle pari opportunità e dell’uguaglianza di genere. Ad oggi conta circa 90 delegati provenienti da Paesi di tutto il mondo, tra esponenti della società civile, rappresentanti del mondo associativo e organizzazioni non governative.

In linea con questo obiettivo, i lavori del W7 vedranno l’elaborazione di proposte concrete che verranno riassunte in veri e propri documenti, i ‘Communique’ che vengono consegnati ai leader istituzionali nel corso del G7. Il summit prevede una serie di incontri, dibattiti e interventi di leader politici, istituzioni, esponenti del mondo imprenditoriale, società civile.

L’edizione italiana del W7 – guidato dalle co-chair Martina Rogato, Claudia Segre, Annamaria Tartaglia e da Lella Golfo, presidente della Fondazione Bellisario, punta ad approfondire questioni cruciali quali il lavoro, l’empowerment finanziario, le questioni climatiche, la lotta alla violenza contro donne e bambine, la pace e la sicurezza, ma anche importanti tematiche cross-settoriali come l’intelligenza artificiale e le migrazioni. II Comitato italiano è composto da 12 organizzazioni della società civile impegnate per l’uguaglianza di genere, tra le quali Action Aid, Angels 4 Women, AW20, Donne Leader in Sanita, Fondazione Marisa Bellisario.

Il W7 si svolge nella giornata di oggi e domani nella Sala della Protomoteca. In apertura, i saluti istituzionali dei vertici dell’Amministrazione Capitolina.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati