Le domeniche pomeriggio di Omnia Urbes

Una piacevole abitudine in tempo di Covid-19 per condividere le storie e le immagini dello straordinario patrimonio culturale di Roma
Olga Di Cagno - 28 Aprile 2020

Sta diventando una piacevole abitudine il ritrovarsi, davanti ad uno schermo, la domenica pomeriggio, attraverso la chat della Stanza della cultura, in compagnia dell’Associazione Culturale Omnia Urbes ed ascoltare, guardando attraverso uno schermo, le storie e le immagini dell’immenso patrimonio culturale di Roma.

Le prime due domeniche gli incontri hanno rinnovato l’interesse per il V Municipio e le meraviglie che esso contiene: sono state ripercorse le antiche strade che fin dall’antichità hanno condotto uomini, merci, idee a sostare e costruire luoghi di memoria grazie ai quali noi oggi possiamo godere della storia.

Gabina, Praenestina, Lavicana i nomi ormai quasi scomparsi dal glossario toponomastico ma che ancora oggi rappresentano il collegamento con il passato delle strade Prenestina e Casilina: lungo questi percorsi le immagini di sepolcreti, ville, acquedotti, casali, depositi, mausolei, catacombe; in altre parole luoghi di memoria storica che ci tramandano un patrimonio culturale diffuso.

Fresco Market
Fresco Market

Un rapido viaggio nell’area metropolitana fino a Gabii e Praeneste (la moderna Palestrina) per cercare di rintracciare le storie ed i rituali magico-sacrali che hanno contribuito alla nascita della civiltà romana.

Fino ad arrivare alla data che ha segnato l’inizio del tutto: il 21 aprile del 753 a.C., fino a giungere al luogo dove è stato segnato l’inizio del tutto: il Colle Palatino.

Un viaggio nel tempo e nello spazio anche se purtroppo solo virtuale durante il quale le antiche, affascinanti ed arcane leggende sono uscite dalla nebbia del tempo per essere ricollocate nello spazio delimitato della storia.

Percorrendo sentieri scoscesi, scale impervie, paludi malsane (almeno questa volta lo stare seduti nelle proprie case è stato comodo) è stata narrata quella porzione della storia di Roma che sconfina nel mito e dal mito trae la sua forza.

Un percorso avvolto nel mistero che ha portato anche alla scoperta di luoghi inaccessibili ma che almeno virtualmente sono stati ammirati (da alcune persone per la prima volta).

La storia della nascita della leggenda di Roma presentata attraverso alcuni simboli che sono parte della storia stessa di Roma: fuoco, acqua, grotte, magia, comunità, senso del sacro.

A sentire i commenti dei viaggiatori virtuali è stato un successo ed un’emozione.

Il Colle Palatino conserva, e in alcuni casi, nasconde ancore tantissime sorprese era il colle della fondazione della città ma anche quello del potere politico e, soprattutto, della rappresentazione di quel potere. Le grandiose costruzioni che i reggitori di Roma hanno eretto lungo i suoi declivi oggi rappresentano un’eredità universale.

Quando si potrà finalmente ripercorrere quei sentieri sembrerà dopo l’incontro virtuale di domenica 26 aprile di esserci già stati e quasi di riconoscere angoli di storia.

Domenica prossima, 3 maggio, sempre alle ore 17.00 Omnia Urbes è pronta ad accogliere e condurre chi lo volesse in un altro percorso guidato.

La leggenda lontana perde i suoi contorni e si trasforma in storia, gloriosa, imperiale e così riesce a mostrare l’imponenza e la potestà architettonica della Città al mondo. Una strada, unica al mondo, immersa nel mito di Roma, un percorso virtuale, per soffermarsi su orizzonti e squarci dell’Urbe: i Fori Imperiali da millenni sono lì pronti ad essere ammirati!

L’iniziativa, il virtual tour, totalmente gratuito, ha un limite di cento persone.

Per chi fosse interessato sarà necessario inviare una mail all’associazione Omnia Urbes:  omnia.urbes@gmail.com

 


Commenti

  Commenti: 2

  1. Maria Assunta Blanchi


    Ho partecipato ad ogni appuntamento del virtual tour durante questo periodo di clausura a causa del covid19 e posso garantire che le visite sono guidate alla grande dalla nostra strepitosa Archeologa e guida turistica di altissimo livello professionale e culturale Olga di Cagno. Ad ogni tour virtuale ho scoperto delle meraviglie di Roma a me ignote o poco conosciute.


    • Grazie per il bellissimo commento alle attività proposte. Appena possibile trasformeremo i VIRTUAL TOUR in tour reali nei quali potremo godere dal vivo delle bellezze descritte

Commenti