L’ospedale Bambino Gesù trasloca al Forlanini, Governo e Vaticano firmano l’accordo

L’intesa siglata dal sottosegretario Mantovano e dal cardinale Parolin

La nuova sede dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù sorgerà nell’area dell’ex Forlanini. Il governo italiano e la Santa Sede hanno sottoscritto una dichiarazione d’intesa al riguardo. L’accordo è stato firmato dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Alfredo Mantovano, e dal cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano.

Secondo quanto prevede l’intessa, il Vaticano acquisterà l’area dell’ex ospedale Forlanini, ma sarà poi l’Inail a costruire l’edificio del nuovo nosocomio pediatrico, e la Santa Sede pagherà un affitto alla stessa Inail. L’area avrà un’immunità di tipo extraterritoriale, come già avviene per l’attuale Bambino Gesù al Gianicolo.

L’accordo si basa sul riconoscimento del “livello di assoluta eccellenza nel campo dell’assistenza sanitaria pediatrica e della ricerca biomedica a livello nazionale e internazionale del Bambino Gesù” ma anche sulla comune consapevolezza che la sede storica di Sant’Onofrio non consente “né ulteriori ampliamenti né miglioramenti dell’offerta sanitaria o delle attività di ricerca.” Per questo, il governo italiano e la Santa Sede dichiarano di aver individuato nell’area dell’ex Ospedale Carlo Forlanini di Roma “uno dei luoghi più idonei per la realizzazione della nuova sede del Bambino Gesù“.

La firma  è avvenuta a latere del convegno “Stato e Chiesa a 40 anni dalla firma del Concordato repubblicano”, dedicato all’accordo di modificazione del Concordato, firmato nel febbraio 1984 dal presidente del Consiglio Bettino Craxi e dall’allora segretario di Stato cardinale Agostino Casaroli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati