Massaggi ‘particolari’ tra le dune di Castel Porziano

Scoperto giro di prostituzione in spiaggia
Enzo Luciani - 12 Luglio 2011

Il fenomeno della prostituzione non è diffuso solo sulle strade ma anche sul litorale romano. Gli agenti del XVII Gruppo della Polizia di Roma Capitale, dopo le segnalazioni di alcuni turisti insospettiti dallo strano andirivieni tra le dune di Castel Porziano, hanno fermato graziose e minute cinesi che si avvicinano ai lettini dei bagnanti per offrire dei massaggi rilassanti ma che con soli venti euro in più al massaggio tradizionale aggiungevano una prestazione sessuale.

Le indagini, condotte con appostamenti e rilievi fotografici, hanno messo in luce che il fenomeno interesserebbe tutta la spiaggia di Castel Porziano. Sarebbe coinvolta anche la prostituzione maschile, sempre di origine asiatica. Gli agenti hanno inoltre avuto modo di constatare come i rapporti sessuali vengano consumati nell’area protetta di Capocotta ed esposti alla pubblica vista. Nel corso di questa operazione sono state denunciate tre ragazze cinesi, condotte presso la Questura per accertarne l’età visto che, dal momento del fermo, si sono chiuse in un totale mutismo. Il fenomeno della prostituzione in spiaggia sembra essere in espansione e riguarderebbe decine e decine di ragazze che operano su diversi chilometri di arenile.

 “Finalmente abbiamo scoperto la strategia segreta del consigliere delegato alla sicurezza del Comune di Roma Giorgio Ciardi contro il fenomeno della prostituzione: spostare il problema fuori del territorio romano e sulle spiagge", ironizza il consigliere PD Dario Nanni membro della commissione sicurezza del Comune di Roma.

E’ lodevole l’impegno del XVII Gruppo della Polizia Roma Capitale che su delega della Procura di Roma è intervenuta a Capocotta spingendosi fino a Torvaianica.
Sembra però improprio e singolare rimarcare con enfasi gli interventi oltre il territorio comunale quando, come sottolineato anche dal Sindaco, la piaga della prostituzione colpisce intere zone della città comprese quelle più centrali. Pertanto in previsione di qualche altro annuncio sull’ impiego degli uomini della Polizia Municipale per esempio sulla Pontina Vecchia, a Santa Palomba o in altri tratti extra-comunali delle vie consolari che conducono a Roma consigliamo al solerte delegato Ciardi, un uso più sobrio degli organici della polizia municipale per concentrare le proprie attenzioni sulle situazioni segnalate dallo stesso Alemanno nei suoi ‘racconti della motocicletta.”


Commenti

  Commenti: 1


  1. ma non si può fare proprio più niente di bello *****!!!

Commenti