Nuovo Stadio AS Roma, pubblicata relazione conclusiva del dibattito pubblico

Ora la consegna da parte della A.S. Roma del progetto definitivo

Pubblicata la Relazione sugli esiti del Dibattito Pubblico sullo Stadio della AS Roma. Il processo partecipato ha registrato complessivamente la partecipazione di circa 700 persone ai 10 incontri pubblici organizzati nell’arco dei 2 mesi di svolgimento dello stesso.

Le richieste e gli approfondimenti emersi durante il dibattito pubblico sono stati analizzati dall’Amministrazione e dalla A.S. Roma e hanno riguardato vari aspetti del progetto, nella maggior parte dei casi già affrontati e toccati nel corso dell’esame della delibera sul Pubblico interesse dello scorso maggio.

Si tratta di questioni tecnico-amministrative, procedurali e gestionali; questioni ambientali (impatto visivo, microclima locale, consumo di suolo, habitat naturale e valore ecosistemico, impatti acustici, criticità energetiche, inquinamento luminoso, isole di calore, polveri sottili e smaltimento rifiuti), mobilità e accessibilità (con una specifica attenzione che dovrà essere rivolta alla mobilità ciclabile e pedonale, alla connessione con i quartieri limitrofi, con particolare riferimento a via dei Monti Tiburtini) e caratteristiche del progetto.

Queste tematiche, poste da cittadini e comitati, sono confluite in una serie di raccomandazioni progettuali consegnate alla Società. Il prossimo step procedurale prevede la consegna da parte della A.S. Roma del progetto definitivo corredato di un piano economico-finanziario asseverato che dovrà essere approvato dall’Assemblea Capitolina. Nella stessa seduta verrà indicato il rappresentante del Sindaco alla conferenza dei servizi decisoria che sarà aperta dalla Regione Lazio.

Noleggio attrezzature a Roma

Per ripercorrere tutte le fasi del progetto, del processo partecipato e leggere la relazione conclusiva del dibattito pubblico, visita la pagina dedicata del Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati