Categorie: Politica
Municipi: ,

Pacciotti (PD): “Mobilitazione AGI. La destra vuole controllare editoria”

Così in una nota Marco Pacciotti, membro della direzione nazionale PD e eurocandidato per la circoscrizione Italia Centrale

Oggi ricorre la Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, una celebrazione che ci riguarda tutti da vicino, come dimostra la mobilitazione che vede i giornalisti dell’AGI protestare per la libertà d’informazione, minacciata dalla nuova proprietà troppo schierata politicamente.

Un problema serio, confermato anche dai dati forniti da Reporter Senza Frontiere nel 2023, secondo i quali l’Italia si trova al 41° posto nella classifica mondiale della libertà di stampa, dietro a Montenegro, Argentina e Macedonia del Nord.

In Europa invece, l’Italia occupa la diciottesima posizione con uno “scivolamento” nella classifica della libertà di stampa nel continente europeo. Per questo è indispensabile difendere con fermezza la libertà d’informazione per preservare il pluralismo, l’indipendenza editoriale e la libertà di espressione nel nostro Paese.”

Mi sento quindi di condividere la preoccupazione espressa dai redattori di AGI, che l’acquisizione da parte di un editore con un chiaro orientamento politico possa compromettere l’imparzialità e l’autonomia editoriale.

La delegazione del Partito Democratico all’Eurocamera ha già sollevato la questione nelle istituzioni europee, sottolineando l’importanza del rispetto dell’indipendenza editoriale e della legge europea sulla libertà dei media. Su questo dovremo continuare a vigilare con grande attenzione per evitare derive liberticide a partire dal controllo dei mezzi di informazione.

 Così in una nota Marco Pacciotti, membro della direzione nazionale PD e eurocandidato per la circoscrizione Italia Centrale

Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙
Se riscontri problemi con la donazione libera contattaci: e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati