Raccolta firme contro il maltrattamento degli animali

Disponibili in tutti e 15 i Municipi i moduli da firmare
Bruna Fiorentino - 8 Settembre 2020

La legge per inasprire seriamente le pene contro chi maltratta, uccide, abbandona gli animali oppure li utilizza nei circhi è oramai una realtà.
L’iter è partito con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale e in tanti Comuni italiani si è iniziato a raccogliere le firme necessarie (ne servono 50 mila) per la discussione e approvazione in Parlamento.

È stato determinante l’intervento del Partito Animalista Italiano che ha sollecitato la risoluzione di questo annoso problema, visto che i partiti tradizionali sonnecchiano e, al massimo, dedicano alla questione qualche intervento televisivo, spot pre-elettorali o pubblicità per se stessi.

Il raggiungimento del nobile traguardo auspicato è nelle mani di tutti coloro che si dichiarano animalisti e che ora dovrebbero passare dalle parole ai fatti. Una firma in più può significare molto.

A Roma sono disponibili in tutti e 15 i Municipi i moduli da firmare (vedi tabella con orari e uffici dove recarsi).
C’è tempo fino a metà novembre, – fa sapere la segreteria del Partito – ma è sempre meglio non rimandare a domani ciò che si può fare oggi.

 


Commenti

  Commenti: 1


  1. Bene la cremazione se una persona non ha un suo terreno per la sepoltura; no alle esequie, alle quali sono contrario anche per gli umani.

Commenti