Regione Lazio: Stanziati 1,8 milioni per i tirocini di inclusione sociale

Coinvolti i distretti sociosanitari per aiutare le persone disagiate a trovare lavoro

Arrivano finalmente delle buone notizie per chi vive in condizioni di disagio a trovare lavoro. La Regione Lazio ha infatti stanziato 1,8 milioni di euro a favore dei distretti sociosanitari del Lazio per l’attivazione di tirocini di inclusione sociale (Tis).

Selezione delle organizzazioni:

I fondi sono stati stanziati con una determinazione dirigenziale che, tra l’altro, prevede anche le modalità di svolgimento del bando. Questo, infatti, dovrà essere redatto sulla base delle linee guida rese disponibili dalla Regione Lazio, selezionando le organizzazioni di volontariato (Odv) e le associazioni di promozione sociale (Aps) che intendono partecipare come soggetti promotori di tirocinio.

I destinatari del progetto:

Destinatari dei tirocini sono i soggetti svantaggiati già presi in carico dai distretti o consorzi, che vorranno svolgere un periodo formativo presso le aziende e le imprese che le Aps e le Odv dovranno individuare sul territorio e che saranno disponibili ad avviare il tirocinio. Parliamo di persone, quindi, già in carico ai servizi sociali e che hanno, quindi, difficoltà nell’inserimento lavorativo.

“Ricordo che i tirocini di inclusione sociale – spiega l’assessore ai servizi sociale e alla disabilità della Regione Lazio, Massimiliano Maselli – sono dei percorsi di orientamento, formazione e inserimento o reinserimento lavorativo che hanno per finalità l’inclusione sociale e lavorativa, l’autonomia e la riabilitazione di persone prese in carico dai servizi sociosanitari compenti. I Tis sono un valido percorso di politiche attive del lavoro a favore di persone appartenenti a categorie particolarmente fragili – conclude – uno strumento nel quale la Regione Lazio crede fortemente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati