Rifiuti: Diaco-Quattromani (M5s), bene apertura Valutazione impatto ambiente su ex Tmb Salario

Nota congiunta dei due esponenti del M5S

Apprendiamo con soddisfazione che l’impianto per la selezione e il recupero delle terre di spazzamento nell’area dell’ex TMB Salario dovrà essere sottoposto a Valutazione di Impatto Ambientale (VIA). Lo ha messo nero su bianco la Direzione Ambiente della Regione Lazio bloccando così momentaneamente l’opera.

La procedura della VIA nasce proprio per individuare, descrivere e valutare gli effetti di un progetto su alcuni fattori ambientali e sulla salute umana, esattamente lo scenario che si prospetta dentro lo stabilimento di via Salaria 981 nel III Municipio.

Nello stesso documento viene indicato come – per quanto concerne il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti – la proposta progettuale presenti fattori escludenti per gli aspetti ambientali e territoriali: l’area risulta infatti interessata da vincoli paesaggistici ed è possibile l’interferenza con i livelli di qualità delle risorse idriche superficiali e sotterranee. Ma le criticità non si fermano certo qui: l’impianto non è nemmeno compatibile con il Piano regolatore generale della città. Insomma, è arrivato il momento che Gualtieri, Alfonsi e Ama ci ripensino”.

Così in una nota congiunta il vicepresidente della commissione Ambiente capitolina Daniele Diaco (M5S) e il capogruppo del M5S in III Municipio Dario Quattromani.

Noleggio attrezzature a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati